Image ©Bath Tourism Plus/Colin Hawkins

Bath georgiana

Grazie alla sua ricca storia e al suo retaggio culturale, Bath è stata dichiarata dall'UNESCO sito del Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Una parte importante del suo passato riguarda la cosiddetta epoca Georgiana. Infatti nel XVIII secolo la città subì un radicale sviluppo, per via della sua importanza come centro termale e mondano frequentato dall'alta società.

Il processo di rinnovamento edilizio fu principalmente opera di due famosi architetti, John Wood il Vecchio e John Wood il Giovane (padre e figlio). Essi idearono nuovi edifici e quartieri, come il Royal Crescent e il Circus, disegnati secondo lo stile Palladiano allora in voga e costruiti con la Bath Stone (la tipica pietra color giallo-miele estratta da cave locali).

L'epoca Georgiana ha lasciato un'impronta indelebile sulla città, plasmandone l'identità e il carattere. Passeggiare per le vie di Bath e ammirare i suoi splendidi edifici significa letteralmente tornare indietro nel tempo e rivivere quella sfavillante era della storia britannica.

Royal Crescent