Viaggiare in Gran Bretagna

Viaggiare in auto

La maggiore differenza per gli automobilisti stranieri è che in Gran Bretagna si guida sulla sinistra, con le relative differenze presso rotonde e incroci. Le distanze si misurano in miglia. Una volta abituati alla guida, la Gran Bretagna rurale è un ottimo luogo per guidare anche se la densità del traffico nelle città e durante le festività può causare lunghi ritardi: i fine settimana di festa nei pressi della costa meridionale possono essere particolarmente difficili. Un'ampia rete di autostrade e strade principali gratuite semplifica i viaggi attraverso il paese.

 

Cosa serve

Per guidare in Gran Bretagna occorre una patente di guida valida e, se necessario, un permesso di guida internazionale. Occorre anche avere a disposizione nel proprio veicolo, oltre ai documenti dell'assicurazione, una prova della proprietà o un contratto di noleggio.

 

Le strade

In città, nei giorni feriali, gli orari di punta possono durare dalle 8:00 alle 9:30 e dalle 17:00 alle 19:00; in questi momenti, il traffico può persino obbligare a fermarsi.

È fondamentale disporre di una buona mappa e gli atlanti stradali di AA o RAC sono ottime risorse. Per l'esplorazione di aree più rurali, la serie Ordnance Survey è la migliore. La maggior parte delle auto a noleggio comprende un GPS. Le autostrade sono contrassegnate da una “M” seguita da un numero identificativo. Le strade “A”, a volte a doppia carreggiata (ossia con due corsie per ogni senso di marcia), sono le strade principali, mentre le strade “B” sono quelle secondarie. Queste ultime sono spesso meno congestionate e più piacevoli. Le aree rurali sono attraversate da una rete di piccole strade.

 

Segnali stradali

I segnali sono per la maggior parte standardizzati, in linea col resto d'Europa. I segnali direzionali si basano sui colori: blu per le autostrade, verde per i percorsi principali e bianco per quelli minori. I segnali marroni indicano i punti di interesse. I segnali di avvertimento o pericolo sono normalmente triangoli rossi e bianchi, con pittogrammi intuitivi. Prestare attenzione agli avvisi elettronici sulle autostrade, che informano su eventuali lavori in corso, incidenti o banchi di nebbia.

I passaggi a livello presso le linee ferroviarie dispongono spesso di barriere automatiche. Se le luci lampeggiano in rosso, significa che un treno sta arrivando e occorre fermarsi.

Il codice della strada del Regno Unito (UK Highway Code Manual), disponibile online presso il sito del dipartimento dei trasporti, è una guida aggiornata che descrive le norme e i segnali stradali.

 

Regole della strada

I limiti di velocità sono 50-65 km/h (20–40 mph) nelle aree edificate e 110 km/h (70 mph) su autostrade o strade a doppia carreggiata. Prestare attenzione ai limiti di velocità sulle altre strade. È obbligatorio indossare la cintura di sicurezza. Le sanzioni per la guida in stato di ebbrezza sono molto severe; per informazioni sui limiti legali, consultare il UK Highway Code Manual. L'utilizzo del cellulare alla guida è illegale, a meno che non si eviti l'uso delle mani.

 

Parcheggio

I parchimetri sono in funzione durante l'orario lavorativo (normalmente dalle 8:00 alle 18:30 dal lunedì al sabato). Verificare di avere sempre con sé delle monete. Alcune città dispongono di sistemi “park and ride”, per cui è possibile parcheggiare fuori città per poi prendere un autobus per raggiungere il centro. In altre città è possibile acquistare un'apposita carta presso l'ufficio turistico o un'edicola, da compilare con i tempi di parcheggio ed esibire sul cruscotto. Evitare sempre di parcheggiare in zone contrassegnate da doppie linee rosse o gialle; a volte le linee singole significano che si può parcheggiare negli orari serali e nei fine settimana, ma è sempre bene verificare. Gli ausiliari del traffico non esiteranno a fare multe, bloccare o rimuovere le auto. Nel dubbio, è meglio trovare un'area parcheggio. Al di fuori delle zone urbane e di quelle affollate dai turisti, parcheggiare è molto più semplice. I parcheggi sono indicati da una “P” blu. Mai lasciare oggetti di valore o bagagli in auto: i furti sono comuni, specialmente in città.

 

Rifornimento

I grandi supermercati, di solito, offrono le tariffe migliori; molte sedi di Asda, Morrisons o Sainsbury’s dispongono di stazioni di servizio. Le aree di servizio in autostrada e le regioni rurali o isolate sono generalmente più costose. Il carburante è disponibile di tre tipi: diesel, LRP (lead replacement petrol) e senza piombo. La maggior parte delle automobili inglesi moderne utilizza benzina senza piombo, come anche le auto a noleggio. La benzina senza piombo e il diesel sono più economici dell'LRP. La maggior parte delle stazioni di servizio sono self-service, ma le istruzioni sono molto semplici da seguire.

 

Soccorso stradale

Le principali organizzazioni inglesi per gli automobilisti sono la AA (Automobile Association) e la RAC (Royal Automobile Club). Forniscono ai propri membri assistenza completa in caso di guasto e molti altri servizi, 24 ore al giorno. Entrambe offrono assistenza reciproca ai membri di organizzazioni estere, prima di partire, controllare di essere coperti. È possibile contattare la AA o la RAC tramite i telefoni di SOS sul ciglio delle autostrade. Green Flag è un altro servizio di soccorso diffuso in Gran Bretagna.

La maggior parte degli autonoleggi ha una copertura propria e le tariffe comprendono la membership AA, RAC o Green Flag. Chiedere sempre al noleggiatore il relativo numero di emergenza.

È possibile chiamare un servizio di soccorso anche se non si è membri di un'organizzazione affiliata, ma costerà di più. Seguire sempre i consigli della propria politica di assicurazione o sull'accordo di noleggio. In caso di incidente che provochi lesioni o che coinvolga altri veicoli, chiamare subito la polizia.

La Environmental Transport Association fornisce consigli sulla riduzione dell'impatto delle emissioni di carbonio, insieme a una serie di servizi di soccorso responsabili a livello ambientale.

 

Noleggio auto

Noleggiare un'auto in Gran Bretagna può risultare costoso. Il sito VisitBritain riporta i dettagli sulle aziende di autonoleggio presenti negli aeroporti inglesi. Una delle aziende nazionali più competitive è Autos Abroad, ma alcuni marchi locali minori potrebbero costare anche meno. Altre aziende di autonoleggio degne di nota sono AvisHertzEuropcar Budget. Guidare senza assicurazione contro i danni a terzi è illegale ed è sempre consigliabile procurarsi un'assicurazione completa. La maggior parte delle aziende richiede un numero di carta di credito; se non si dispone di carta di credito, potrebbe essere necessario lasciare un grosso deposito in contanti. Per noleggiare un'auto servono la patente di guida e il passaporto. La maggior parte delle aziende non noleggia auto ai neopatentati e alcune impongono dei limiti di età (normalmente 21–74 anni). In genere sono disponibili per il noleggio anche le auto con cambio automatico. Se la visita in Gran Bretagna supera le tre settimane, un leasing potrebbe risultare più economico di un noleggio. Quando si controllano i prezzi di noleggio, non dimenticare di aggiungere i costi dell'assicurazione.