10 esperienze imperdibili da fare in Galles

Tuesday 31 May 2016

Spesso il Galles viene erroneamente ritenuto una semplice regione della Gran Bretagna, ma in realtà è una delle 4 Nazioni che la compongono. È anche una delle 5 Nazioni Celtiche delle Isole Britanniche, assieme a Scozia, Irlanda, Isola di Man e Cornovaglia (ne esiste anche una sesta in Francia, e cioè la Bretagna). Il Galles è un po' il cuore dello UK: gli abitanti sono discendenti dei veri Britanni e loro lingua è la più antica del Regno Unito. Persino Re Artù e il Mago Merlino erano Gallesi.

Cenni storici a parte, il Galles è un Paese meraviglioso, che possiede un notevole patrimonio naturalistico, storico e turistico. Non ti basterebbero molti viaggi per scoprire tutto quello che c'è da sapere sul suo territorio. Visto che la scelta è così vasta vogliamo consigliarti 10 esperienze fondamentali da fare durante il tuo soggiorno, per farti capire a fondo la varietà e la bellezza del Galles. Quindi ora preparati e parti assieme a noi.

Visitare i castelli

Caernarfon

Il Galles è il territorio con la più alta densità di castelli in Europa, e di conseguenza nel mondo. Durante la sua storia questa Nazione ha visto la costruzione di più di 400 fortezze di ogni tipo, delle quali ne rimangono circa 100 tra edifici ben conservati e rovine. Perciò in qualsiasi parte del Galles ti trovi non avrai difficoltà a trovare castelli da visitare. Tra questi se ne distinguono 17 in particolare: si tratta di quelli che compongono l'Iron Ring, il sistema difensivo che cinge il nord del Paese e che fu progettato dal crudele e bellicoso Edoardo I.

Visitare Portmeirion

Portmeirion

Oltre al numero dei castelli il Galles può forse fregiarsi di un'altro primato, ovvero quello di possedere il più visionario villaggio del mondo. Stiamo parlando di Portmeirion, bizzarro e coloratissimo paese partorito dalla fantasia dell'architetto Sir Bertram Clough William-Ellis. Così palesemente “artificiale” e allo stesso tempo così perfettamente integrato nella natura circostante, questo luogo di stile neo-palladiano è una delle mete turistiche più frequentate del Paese, oltre ad essere diventato celebre come set della serie TV di fantascienza “Il Prigioniero”. Portmerion si trova nella contea di Gwynedd, nei pressi del Parco Nazionale di Snowdonia.

Salire sul Monte Snowdon

Visto che abbiamo appena citato la Snowdonia facciamo un salto anche sul Monte Snowdon, una delle cime più amate dagli appassionati di trekking. I suoi 1085m forse ti sembreranno pochi, però questa è comunque la più alta montagna britannica al di fuori delle Highlands. Anche se sei un alpinista abituato a ben altre altezze dovresti salire qui, dove Sir Edmund Hillary si è allenato prima di conquistare l'Everest. Se sei un turista più pigro e tranquillo puoi arrivare in vetta con il treno. Se sei affascinato dalle leggende sappi che qui è sepolto Rhita Fawr, un gigante ucciso da Re Artù in persona. Se sei interessato a storia e cultura ti diciamo che nel vicino villaggio di Llanberis troverai un antico torrione medievale, un museo dedicato all'estrazione dell'ardesia e il centro visitatori di una delle più grandi centrali idroelettriche d'Europa. Ecco, probabilmente ora il Monte Snowdon non ti sembrerà più così piccolo.

Fare surf

Dalla montagna ci trasferiamo al mare con la nostra bella tavola da surf. Ebbene sì: in Galles si può fare surf. Ci sono molte spiagge dove puoi scatenarti cavalcando le onde del mare, ma se lo desideri puoi surfare anche tra le montagne della Snowdonia. E poi, specie se sei un appassionato di questo sport, non devi assolutamente perderti la spettacolare Severn Bore, l'ondata di marea che risale il fiume Severn. È la terza al mondo in ordine di altezza: raggiunge il massimo in primavera e può arrivare anche a 15 m. E allora, cosa aspetti a prendere la tua board e partire?

Provare la gastronomia locale

Penderyn whisky
Il Penderyn, tipico whisky gallese.

Se ti viene fame non preoccuparti: anche il Galles ha le sue specialità gastronomiche, con le quali puoi deliziare il palato e lo stomaco. Tra le più note ci sono il Cawl (lo stufato gallese, preparato con diversi tipi di carne e verdura), il Bara Brith (un dolce alla frutta dalla forma di pane in cassetta), la Welshcake (una piccola torta rotonda aromatizzata in vari modi) e il Laverbread (in Gallese Bara Lawr, una frittella fatta con le alghe che si mangia a colazione). Non dimenticare di provare le ottime birre real ale locali, come quelle prodotte dalla Purple Moose o dalla Conwy Brewery. Il Galles ha anche un suo whisky tipico, l'ottimo e apprezzato Penderyn. Buon appetito!

Ascoltare i cori maschili

I cori maschili gallesi sono celebri a livello mondiale. Quella che è diventata quasi uno stereotipo umoristico è in realtà una lunga e sentita tradizione, che ha radici nella musica popolare, nei canti religiosi cristiani e nelle riunioni conviviali. In Galles ci sono cori dappertutto, e ogni anno viene organizzato un importante festival internazionale, il North Wales Choral Festival, che si tiene nella bella città balneare di Llandudno (che è un po' la Brighton gallese).

Percorrere il Pontcysyllte Aqueduct

Navigare sul vuoto è certamente un modo originale per provare forti emozioni. In Galles puoi farlo: ti basta andare sul Pontcysyllte Aqueduct, un sorprendente canale artificiale che attraversa il fiume Dee a 38 m d'altezza. Progettato dai famosi ingegneri Thomas Telford e William Jessop, questo fantastico acquedotto è stato completato nel 1805 ed è il più grande del suo genere in Gran Bretagna. Oltre ad attraversarlo in barca puoi anche percorrerlo a piedi, visto che c'è un cammino pedonale. Dal 2009 è un sito del Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO.

Andare a una partita di rugby

Rugby

Il rugby è uno degli sport nazionali di tutta la Gran Bretagna, ma in Galles ha un significato particolare. Nel XIX secolo e per gran parte del XX, in questo Paese una larga percentuale della popolazione maschile lavorava nelle miniere di carbone, o comunque viveva in condizioni non proprio agiate. Perciò al contrario di quanto è accaduto in Inghilterra (dov'era giocato in prestigiose scuole private e università), in Galles il rugby si è diffuso principalmente nella classe proletaria, dove ha avuto un'importanza basilare come collante del tessuto sociale.

Al giorno d'oggi ci sono tante occasioni per sperimentare il mondo del rugby gallese. Si gioca dappertutto e a ogni livello, comunque le squadre più importanti sono Cardiff Blues, Llanelli Scarlets, Newport Gwent Dragons e Swansea Ospreys: questi team partecipano al campionato Pro 12 (la ex Celtic League), nel quale giocano anche due squadre italiane. È anche d'obbligo visitare il Millennium Stadium (ora Principality Stadium), tempio mondiale del rugby, sede della Welsh Rugby Union e della Nazionale Gallese.

Partecipare a una Eisteddfod

International Eisteddfod Festival
International Eisteddfod Festival, Llangollen, Galles.

L'Eisteddfod (riunione) è il tipico festival gallese di arte, musica e letteratura. Le sue origini risalgono al XII secolo, quando i bardi si ritrovavano per esibirsi in gare di poesia e canto. Dopo un lungo periodo di abbandono, alla fine del XVIII secolo questa tradizione venne restaurata e prosegue tuttora.

Puoi trovare molte Eisteddfodau (plurale di Eisteddfod) in giro per il Galles, ma le più importanti sono la National Eisteddfod of Wales (il festival nazionale), la Urdd National Eisteddfod (festival dedicato a bambini e ragazzi) e la Llangollen International Musical Eisteddfod (famoso festival musicale internazionale). Durante una National Eisteddfod è tradizione tenere cerimonie di ispirazione druidica all'interno di un circolo di pietre, dette Gorsedd Stone (Pietre del Seggio, oppure Pietre del Trono). Per motivi logistici i massi utilizzati sono spesso finti e vengono rimossi alla fine della manifestazione, ma a volte sono veri e vengono poi lasciati sul posto come monumento. Puoi vedere alcuni esempi di questi moderni stone circle nel Bute Park di Cardiff, oppure a Beaumaris sull'Isola di Anglesey.

Imparare il Gallese

Dopo tutte queste esperienze ti sarai sicuramente innamorato del Galles, quindi non ti rimane che imparare la sua bellissima lingua. Per chi non lo conosce il Gallese sembra impossibile da parlare, per via delle tante consonanti presenti nelle parole. In realtà la sua grammatica è relativamente semplice: è quasi al livello di quella dell'Inglese e più facile di quella del Gaelico (la lingua d'Irlanda e Scozia). L'unico ostacolo è rappresentato da alcune pronunce particolari, ma una volta capite quelle la strada è tutta in discesa.

Il Gallese è la lingua più antica della Gran Bretagna. Dopo un lungo periodo di oblio forzato, durante il quale era stato quasi completamente sostituito dall'Inglese, da qualche anno è iniziata una massiccia opera di recupero. Ora è insegnato regolarmente ai ragazzi nelle scuole e anche agli adulti. In molte parti del Galles è parlato correntemente nella vita quotidiana, e potrai rendertene conto andando al pub, entrando in un negozio o salendo sull'autobus. Se vuoi impararlo direttamente sul campo puoi frequentare uno dei numerosi corsi esistenti, come ad esempio quelli tenuti dalla Cardiff University, dalla University of Wales o dalla Aberystwyth University. Se invece vuoi imparare il Gallese a casa tua puoi seguire il corso audio gratuito di Say Something In Welsh oppure consultare le risorse di Gallese della BBC.

Dopo di che anche tu sarai in grado di pronunciare senza difficoltà Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch, il toponimo più lungo del mondo.

Articoli più recenti

5 castelli da fiaba dove puoi alloggiare

Vai
5 castelli da fiaba dove puoi alloggiare

Tradizioni ed etichetta del Royal Ascot

Vai
Royal Ascot. Arrivo della famiglia Reale.
Tradizioni ed etichetta del Royal Ascot

Londra, 5 cose da fare in ogni stagione: estate

Vai
Londra, 5 cose da fare in ogni stagione: estate

15 modi per risparmiare in Gran Bretagna

Vai
15 modi per risparmiare in Gran Bretagna

Yorkshire, non solo i Moors: alla scoperta della costa

Vai
Yorkshire, non solo i Moors: alla scoperta della costa