48 ore a...Manchester

Manchester è una di quelle città capaci di sorprendere: per la sua storia, per la voglia di futuro che racconta e per la grande scena culturale che la rende una delle destinazioni top del Nord dell'Inghilterra.

La città è diventata una delle destinazioni maggiormente considerate per lo shopping in Gran Bretagna: nel centro di Manchester, infatti, si trova la Manchester Arndale che, con i suoi oltre 200 negozi, è il più grande Mall di tutto il Regno Unito. Se questo Mall definisce la vera e propria morfologia del centro di Manchester, la zona che si sviluppa a nord della parte centrale della città è l'impero dei negozi indipendenti, delle caffetterie e patria di una sfera culturale davvero particolare. Stiamo parlando del Northern Quarter, dove troverai - tra le altre cose - anche street art di alto livello. La modernità più assoluta e la capacità di Manchester di rinnovarsi regnano sovrane nella zona di MediaCityUK a Salford, quartiere appartenente alla Greater Manchester Zone. Qui troverai la sede della BBC e anche quella di ITV. Come se ciò non bastasse, la zona è arricchita culturalmente dalla presenza dell'Imperial War Museum North, completamente gratuito, è dal The Lowry, centro artistico e culturale che prende il nome dal grande artista che ha saputo raccontare la quotidianità del nord dell'Inghilterra attraverso i suoi quadri. A pochi passi da lì, troverai l'OId Trafford, luogo che non ha bisogno di presenzioni. Te lo dicevamo che Manchester era una città sorprendente! 


The Lowry in Manchester // Foto VisitEngland / Marketing Manchester / The Lowry

Dove dormire:

Nell’estate 2015, è stata inaugurata a Manchester una struttura della catena tedesca Motel One celebre per i suoi design hotel a prezzi contenuti. La sua caratteristica principale è la One Longue, un salotto alla moda, con bar e area breakfast, caratterizzata da un arredamento ispirato alla florida scena musicale della città

Gli appassionati di calcio possono bere, mangiare, dormire e godersi il beautiful game all’Hotel Football. Inaugurato a marzo 2015, questo hotel quattro stelle si affaccia sull’Old Trafford, stadio del Manchester United Football Club. Altri svaghi sono il bar a tema calcistico e un campo da calcio a cinque sul tetto, con tettoia a scomparsa.

Il King Street Townhouse, è un baby grand hotel ricavato dalla ristrutturazione di una ex-banca. Al suo interno sono disponibili quaranta tra camere e suite e per l’ultimo piano è in programma una grande spa con piscina. L’hotel è l’ultima struttura della catena Eclectic Hotels, che annovera il celebre Great John Street Hotel.

Lo sfarzoso Hotel Gotham è un hotel di lusso in stile art déco ricavato dall’edificio storico dell’ex Palazzo della Banca Edwin Lutyens. Vanta un bar suggestivo e un Members Club al settimo piano. L’hotel rappresenta indubbiamente una meta turistica, grazie alle grandi vetrate da cui si può godere l’affascinante panorama su Manchester

 

Giorno 1 a Manchester

10:00  Lasciati sedurre dall’arte

Completamente ristrutturata e ampliata, a seguito di un progetto di sviluppo costato quindici milioni di sterline, la Withworth Gallery, nel meraviglioso Withworth Park, fa parte del più grande campus universitario della Gran Bretagna. Al suo interno sono custodite raffinate opere d’arte di artisti tra cui William Blake e Rossetti, opere e sculture contemporanee e una collezione mondiale di ventimila tessuti dal terzo secolo d.C. fino ai giorni nostri.

13:00  Concediti un pranzo raffinato

Originario dell’Inghilterra nordorientale, Aiden Byrne è riuscito a diventare capo cuoco a soli ventidue anni e ha lavorato in molti ristoranti stellati Michelin a Londra. Volendo rimanere vicino a casa, nel 2013 ha aperto il Manchester House, un ristorante elegante e raffinato acclamato dalla critica e dai suoi numerosi clienti fedeli. Tutti i sabati sera ai clienti viene offerto il menù di degustazione, composto da quindici assaggi, mentre, con una scelta ridotta a due, tre o otto assaggi, il menù fisso è meno sfarzoso e costoso, ma altrettanto delizioso!

14:00 Alla scoperta di arte, artigianato e cultura nel Northern Quarter

Se vuoi visitare i migliori negozi indipendenti, dirigiti verso il Northern Quarter: quest’area, nel centro di Manchester, un tempo versava in uno stato di degrado, mentre oggi ospita negozi alla moda, bar e spazi creativi, e fornisce un’ottima alternativa alle grandi firme degli enormi centri commerciali come il Manchester Arndale e l’Intu Trafford Centre. Al Manchester Craft & Design Centre, impresa sociale senza scopo di lucro, troverai i prodotti di oltre trenta atelier di design e potrai gustare zuppe, stufati, curry, focacce e pizze del bar interno. Fig + Sparrow è un negozio con coffee bar votati all’arte: qui potrai ammirare e acquistare opere d’arte, molte delle quali realizzate da artisti di Islington Mill, altro centro culturale della città. Tra gli altri negozi indipendenti, si segnalano Oi Polloi, negozio di abbigliamento maschile, la cioccolateria Bon Bon e Beermoth, negozio specializzato in birre. La Food Court per eccellenza del Northern Quarter è Mackie Mayor: un ex mercato della carne di epoca vittoriana, ora restaurato, è diventato la casa di molti piccoli locali pronti a servire ogni bontà. Perfetto per il bruch della domenica. 

15:30 Un caffè fuori dagli schemi

Prenditi una pausa dallo shopping nel Northern Quarter e fermati a gustare un delizioso caffè appena tostato, oppure una tazza di tè in foglie in uno dei numerosi locali artistici e alla moda della città. Tra i più gettonati, ti consigliamo il Federal Café & Bar, locale dal marcato carattere urbano che, con il suo stile australiano, mira a dare un tocco esotico all’area, oppure Takk, una caffetteria artigianale in stile scandinavo. Entrambi i locali offrono svariate soluzioni per un brunch o un pranzo.

16:00 Un salto in biblioteca per scoprire la storia Manchester​​​​​​​

Manchester può vantare numerose biblioteche degne di nota, non solo per libri e raccolte storiche disponibili, ma anche per la loro splendida architettura. Riaperta nel 2014 a seguito di un imponente progetto di restauro, la Manchester Central Library è una costruzione circolare sovrastata da un’enorme cupola che ricorda il Pantheon di Roma. Un’ala dell’Università di Manchester è riservata alla John Rylands Library, un imponente edificio in mattoni rossi in stile neo-gotico vittoriano che custodisce una collezione di manoscritti miniati medievali e una Bibbia di Gutenberg. La Reading Room al suo interno è una vera e propria cattedrale della letteratura su due piani. L'ingresso in entrambe le biblioteche è gratuito. 


John Rylands Library in Manchester // Foto von VisitEngland / Percy Dean

19:30 Cocktail e cucina per tutti i gusti​​​​​​​

Il ristorante Hawksmoor Manchester, grazie al sontuoso arredamento interno edoardiano, rappresenta la quintessenza dello stile britannico ed è molto rinomato per i piatti a base di carne e i deliziosi cocktail. Un’alternativa trendy nel Northern Quarter è il Common, un bar/ristorante con annesso spazio adibito a galleria: potrai così ammirare le opere degli artisti locali mentre gusti hamburger, chili della casa, panini e insalate accompagnati da squisiti cocktail e birre artigianali. 

21:00 Un tuffo nella scena musicale di Manchester​​​​​​​

La scena musicale di Manchester ha prodotto nel tempo numerosi artisti di fama internazionale. In uno dei locali più longevi della città, il Band on the Wall, si sono susseguiti tutti i generi musicali, dal jazz al punk. Si trova proprio a pochi passi dal Mackie Mayor, nel Norther Quarter. Sul palco del locale si sono esibiti gruppi post-punk storici della città come i Buzzcocks, i Fall e i Joy Division. Ma il Band on the Wall è inoltre famoso come trampolino di lancio di nuovi talenti: Mick Hucknall suonò qui prima di entrare nei Simply Red, mentre un’ancora sconosciuta Bjork si esibì come corista nel lontano 1982. Oggi è una venue no-profit gestita dall’organizzazione benefica Inner City Music, che organizza sul palco principale concerti a scopo benefico per la scuola e diverse attività didattiche a beneficio della comunità. Nelle vie adiacenti alla stazione di Deansgate troverai un'altra zona molto ricca di eventi musicali di stampo indipendente. 

 

Giorno 2 a Manchester

10:00 Goditi Manchester... gratuitamente

Manchester è una di quelle città dove le cose da fare gratuitamente sono molte. Concediti una mattina per passeggiare nella zona dei Canali di Castlefield, quel pezzo di città capace di raccontare l'eredità industriale e operosa di Manchester. Ti sei mai chiesto perché è un'ape il simbolo della città? Qui lo scoprirai, camminando lentamente per scoprire la rete di canali che veniva utilizzata per portare i tessuti prodotti qui fino al porto di Liverpool. Passeggiando per Castlefield ammirerai anche il "certificato di nascita di Manchester", ovvero i resti del forte romano che ha dato vita al "castrum" diventato poi una delle città più soprendenti di sempre. Già che sei in zona, non perderti una visita al MOSI, ovvero il Museum of Science and Industry, un'area ristrutturata e che si mostra in tutta la sua bellezza vittoriana. Pensa che qui troverai la prima stazione ferroviaria utilizzata per il trasporto dei passeggeri. Anche il MOSI è visitabile gratuitamente. 

12:00   Divertiti nell'area di Greater Manchester​​​​​​​

Allontanati dal centro per scoprire i luoghi di interesse di Greater Manchester. Salford Quays dista soli trenta minuti di autobus o Metrolink a ovest dal centro. Il quartiere si sviluppa attorno al molo ed è stato oggetto di un imponente progetto di ristrutturazione. Tra i numerosi punti di interesse, spiccano l’Imperial War Museum North, un edificio ultramoderno progettato dall’architetto Daniel Libeskind, e il Lowry Arts Centre, entrambi a ingresso gratuito. Il MediaCityUk, anch’esso parte del progetto di ristrutturazione, è la sede delle riprese di diversi show della BBC e della ITV come BBC Breakfast, il reality show Dragon’s Den (conosciuto in alcuni Paesi anche come Shark Tank) e la famosissima soap opera Coronation Street (che possiamo definire "Un posto al sole" in versione britannica). 


Imperial War Museum North in Manchester // Foto von VisitEngland / Marketing Manchester

Oppure… se sei un appassionato di calcio sicuramente non vorrai farti sfuggire il vicino Old Trafford, stadio del Manchester United Footbal Club, tra le squadre di calcio inglesi più amate e di successo. Prendi parte al un tour guidato e visita il museo interattivo in cui sono conservati centotrent’anni anni di storia del beautiful game, prima di farti scattare foto in mezzo ai numerosi trofei. 


Old Trafford Fußballstadion, Manchester // Foto von VisitEngland / Marketing Manchester

13:30  Pausa pranzo nella Greater Manchester

Se sei alla ricerca di un rapido snack o vuoi concederti un pasto completo, nei dintorni troverai diversi punti di ristoro. Il Pier Eight, ristorante/bar alla moda all’interno del Lowry, propone piatti della cucina britannica che potrai gustare mentre ammiri il panorama di Salford Quays e del Manchester Ship Canal. Il menu comprende: cosciotto d’agnello del Cheshire, gelato artigianale Grandpa Greene e il formaggio Lancashire Bomb.

Oppure… pranza al Café Football, un locale a tema calcistico all’interno dell’Hotel Football, struttura a quattro stelle che si affaccia sull’Old Trafford. Inizia con antipasti come nachos, calamari in salsa chili o satay di pollo, prima di passare a hamburger, pizze o torte. 

15:00 Concediti una… fuga​​​​​​​

Torna nel centro città per una sfida al Breakout, l’escape room di Manchester ai primi posti della classifica di TripAdvisor. Ogni squadra è composta da due a cinque persone e ha a disposizione sessanta minuti per scappare da una stanza chiusa a chiave, con indizi da scoprire ed enigmi da risolvere. A Manchester ci sono due centri Breakout con diverse stanze a tema tra cui scegliere, come l’ufficio di un famoso detective, una base missilistica e un saloon del selvaggio West.

16:15 Un tè nel paese delle meraviglie 

La Richmond Tea Rooms, tradizionale sala da tè inglese a tema di Alice nel Paese delle meraviglie, ti condurrà attraverso la tana del Bianconiglio in un grazioso mondo, con servizi da tè spaiati e torte appetitose. Potrai scegliere tra l’Alice’s Tea (tè accompagnato da scone, panna rappresa, marmellate) o il Queen’s Tea (che comprende finger food e torte extra), e ordinare dello champagne per un po’ di brio in più. Il Richmond Tea Rooms serve anche colazioni e pranzi leggeri.

18:30 Goditi una birra artigianale in un pub storico​​​​​​​

In città troverai numerosi pub che servono birre di loro produzione. Il Marble Arch, principale locale del birrificio Marble Brewery di Manchester, è un antico pub in stile vittoriano davvero incantevole. Tra le numerose birre offerte, potrai assaggiare la Earl Grey IPA o la Ginger Marble, quest’ultima eletta dalla Vegetarian Society “Best Vegetarian Pint”. C’è anche un menù delle migliori specialità inglesi da pub.

 

Come arrivare a Manchester:

Manchester è molto facile da raggiungere dall'Italia. La città è collegata al nostro paese da numerosi volo low cost che partono dai principali aeroporti italiani. In alternativa, scegli un volo su Liverpool e raggiungi Manchester comodamente in mezz'ora di treno. Sei a Londra e vuoi aggiungere Manchester al tuo viaggio? Da Euston Station partono numerosi treni che, in circa due ore, ti porteranno nella "big city" del Nord dell'Inghilterra. 

www.visitmanchester.com