Curiosità e fatti strani sulla Famiglia Reale

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Wednesday 20 January 2021

La vita della Famiglia Reale inglese è, da sempre, sulla bocca di tutti. Lo è sempre stata, fin dai tempi più antichi. Il gossip non è di certo prerogativa moderna ma, ai giorni nostri, abbiamo il vantaggio che molte più cose vengono raccontate e rese pubbliche. Sono molte le stranezze, le storie particolari o gli aneddoti legati alla Famiglia Reale o al protocollo che i membri devono seguire. Leggili e aggiungi un sorriso alla pianificazione del tuo prossimo viaggio in Gran Bretagna.

Sempre nel giusto ordine

Ogni carica nobiliare ha la sua importanza e, in Gran Bretagna, è cosa molto certa. Oltre alle cariche nobiliari, c’è una gerarchia molto precisa anche per le onorificenze che, anno dopo anno, vengono conferite proprio dalla Regina o in nome e per conto suo. Il protocollo ufficiale prevede che l’ingresso in una stanza, in presenza di nobili o di dame e cavalieri, debba seguire la gerarchia della carica che si ricopre. Stai guardando Bridgerton? Scopri se l’ordine viene rispettato. Il Duca, per esempio, dovrebbe entrare nella stanza dove si tiene, per esempio, un ballo prima di chi ricopre la carica di Marchese o Barone. Sarà così nella serie tv?

Pseudonimi come se non ci fosse un domani

Restiamo in tema di vita della Royal Family e The Crown. Senza cadere troppo nella tentazione di fare spoiler, possiamo dirti di tenere d’occhio il personaggio della Principessa Margaret. La sorella della Regina Elisabetta era molto conosciuta per i suoi gusti in fatto di moda e per la sua vita spesso fuori dagli schemi. Una delle cose che amava di più era uscire, soprattutto andare a cena in certi ristoranti del West End di Londra. Di sicuro non poteva presentarsi così, senza prenotazione ed è altrettanto sicuro che non potesse telefonare e dire “un tavolo per due per la Principessa Margaret”. Fu lei stessa a creare uno pseudonimo per prenotare locali, hotel o posti da frequentare in Gran Bretagna o in giro per il mondo. Si faceva chiamare Maggie Jones.

La famiglia reale non usa denaro

Non si usa il denaro

I membri della Famiglia Reale, soprattutto i cosiddetti membri senior, non possono usare denaro. Le motivazioni sono, essenzialmente, due: in tempi antichi, usare denaro era considerato un qualcosa di volgare. Non si poteva abbinare all’idea di un sovrano, sovrana e a nessun membro della loro famiglia. C’era una sola eccezione: in quaresima, durante il Maundy Tuesday, la Regina è solita fare l’elemosina. Quel giorno a parte, i membri della Famiglia Reale non hanno mai soldi con loro e nemmeno carte di credito. Anni fa, quando il Principe William e Kate Middleton non erano ancora sposati, ci fu un fatto riportato da tutti i giornali della Gran Bretagna. I due, in vacanza in Galles sulle montagne della Snowdonia, furono immortalati dentro un piccolo market e fu Kate a pagare il cibo acquistato. In Gran Bretagna nessuno urlò allo scandalo perché a William non era (e non è) permesso.

La regina non possiede il passaporto

La Regina non possiede il passaporto

Il Sovrano del Regno Unito, fin dalle epoche più antiche, è sempre stato un grande viaggiatore. La Regina Elisabetta II non fa eccezione e non l’ha fatto nemmeno la Regina Vittoria, sovrana che fu addirittura imperatrice. La cosa curiosa è che il Sovrano del Regno Unito non può possedere un passaporto. Perché? Perché quel documento è emesso in nome e per conto suo. Quindi è un non-sense che lui o lei si dia il permesso per viaggiare.

 

La Regina può incontrare il Papa senza indossare il velo

Un ultimo fatto di etichetta legato alla Gran Bretagna… ma che ci porta dritti a San Pietro a Roma. Se il sovrano del Regno Unito è una Regina (come ai giorni nostri), lei potrà incontrare il Pontefice senza portare il velo in testa. Perché? Perché la sovrana del Regno Unito è anche capo della Chiesa di Inghilterra. La cosa non accade in caso di “Regina Consorte”. In questo caso dovrà vestire di nero (il bianco è concesso solo alle regine cattoliche) e portare il velo in testa. La Regina Elisabetta II, quando incontrò Ratzinger, vestì addirittura di viola, colore vietato a qualsiasi altro essere umano che incontri un Pontefice.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Rugby e viaggi: visitare la Gran Bretagna durante il 6 Nazioni

Rugby e viaggi: visitare la Gran Bretagna durante il 6 Nazioni

7 luoghi da visitare in Gran Bretagna in nome della Regna Elisabetta II

Aerial view to Buckingham Palace, London, England.
7 luoghi da visitare in Gran Bretagna in nome della Regna Elisabetta II

Bristol e la Street Art

Bristol e la Street Art

I simboli della Gran Bretagna

I simboli della Gran Bretagna

Gran Bretagna: 10 luoghi incredibili

Gough's Cave, Somerset, England
Gran Bretagna: 10 luoghi incredibili

Iscriviti alla nostra newsletter