Dark Sky: i luoghi migliori dove osservare le stelle in Gran Bretagna

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Tuesday 23 July 2019

In Gran Bretagna ci sono numerosi Parchi Nazionali, AONB (Areas of Outstanding Natural Beauty, cioè Aree di Eccezionale Bellezza Naturalistica) e territori dove a vario titolo sono salvaguardati il paesaggio, la fauna e la flora. Però lo sapevi che nel Regno Unito esistono luoghi dove si proteggono anche i cieli notturni? Stiamo parlando delle zone certificate dall'International Dark-Sky Association (IDA), dove le notti sono le più nere che esistano e le stelle sono ancora ben visibili.

L'inquinamento luminoso è un problema che affligge tutte le aree abitate del globo, perché rischiarando le notti impedisce a gran parte della popolazione mondiale l'osservazione del cielo stellato (che è a tutti gli effetti una risorsa naturale e paesaggistica come il mare, i laghi o le montagne). L'IDA si occupa di proteggere le zone più oscure del pianeta e di fare in modo che se ne creino di nuove, attraverso precisi protocolli di misurazione e programmi di consulenza per limitare l'illuminazione pubblica.

La classificazione dell'IDA è suddivisa in varie categorie: Comunità Dark Sky (città, paesi o villaggi), Parchi Dark Sky (grandi aree naturali protette), Riserve Dark Sky (grandi aree naturali all'interno di zone abitate) e Santuari Dark Sky (aree più remote). Nel nostro Paese l'IDA ha certificato 9 zone di questo tipo.

Se sei un appassionato d'astronomia oppure se ami semplicemente guardare le stelle, allora scopri luoghi con le notti più oscure di tutta la Gran Bretagna.

 

Isle of Sark (Channel Islands): Comunità Dark Sky

Sark è una delle Channel Islands, le isole che si trovano nel Canale della Manica davanti alla costa della Normandia e che formalmente sono un Protettorato Britannico. In questo fazzoletto di terra che sembra uscito da un'altra epoca le auto sono vietate e gli unici mezzi a motore autorizzati a circolare sono i trattori agricoli: perciò l'illuminazione stradale è ridotta al minimo e le notti sono particolarmente scure. Questa è stata la prima isola abitata ad avere avuto il riconoscimento dell'IDA come Comunità Dark Sky. Per ogni informazione sull'osservazione del cielo e sulle attività astronomiche locali rivolgiti alla Sark Astronomy Society, che gestisce anche un osservatorio.
 

Come arrivare a Sark

A Sark si arriva in traghetto dalle vicine isole di Guernsey e Jersey, dalla Gran Bretagna e dalla Francia (Normandia e Bretagna). Guernsey e Jersey possono essere raggiunte anche in aereo. Per conoscere tutte le opzioni di viaggio consulta la pagina delle informazioni per i visitatori sul sito web dell'Isola di Sark.
 

Exmoor National Park (Inghilterra sud-occidentale): Riserva Dark Sky

Il Parco Nazionale di Exmoor si estende nelle contee del Somerset e del Devon, davanti al Canale di Bristol. Questa è una delle zone con i cieli più scuri e puliti di tutta l'Inghilterra, grazie ai bassissimi livelli di inquinamento luminoso e ambientale. Exmoor è stata la prima Riserva Dark Sky a essere certificata in Europa e qui potrai partecipare a diverse iniziative riguardanti l'astronomia, incluso il noleggio di un telescopio. Oltre a stelle e pianeti, in questo parco troverai anche diverse razze di pony, l'albero più alto d'Inghilterra e 250 specie d'uccelli.
 

Come arrivare al Parco Nazionale di Exmoor

Lo scalo aereo più vicino con volo diretto dall'Italia è l'aeroporto di Bristol. In alternativa puoi atterrare all'aeroporto di Cardiff e poi raggiungere Weston-super-Mare in traghetto, attraversando il Canale di Bristol. Per conoscere le varie opzioni per arrivare al Parco Nazionale di Exmoor e visitare il suo territorio consulta la pagina delle indicazioni stradali del suo sito web.
 

Brecon Beacons National Park (Galles meridionale): Riserva Dark Sky

Il Parco Nazionale dei Brecon Beacons è una delle zone più belle di tutta la Gran Bretagna, include al suo interno ben 4 gruppi montuosi ed è la prima Riserva Dark Sky certificata in Galles. Qui oltre a tanti magnifici luoghi da visitare per motivi naturalistici ne troverai altrettanti da frequentare per motivi astronomici. Un gruppo di astrofili organizza anche eventi didattici e serate di osservazione con il telescopio.
 

Come arrivare al Parco Nazionale dei Brecon Beacons

Lo scalo aereo più vicino con volo diretto dall'Italia è l'aeroporto di Cardiff, oppure in alternativa c'è l'aeroporto di Bristol. Per raggiungere il Parco Nazionale dei Brecon Beacons consulta la pagina delle indicazioni stradali del suo sito web.
 

Elan Valley (Galles centrale): Parco Dark Sky

Elan Valley si trova nei Monti Cambrici, all'interno della contea di Powys. Questa riserva naturale, considerata un po' come il Lake District gallese, è un bacino idrico di proprietà della Dŵr Cymru - Welsh Water (l'ente che si occupa della fornitura pubblica dell'acqua potabile). Per quanto riguarda la protezione del territorio è gestita da un'apposita fondazione e il suo accesso è libero. Elan Valley è la prima area privata al mondo ad aver ottenuto lo status di Parco Dark Sky, grazie all'interessamento dei guardiani della riserva e di alcuni astrofili locali.
 

Come arrivare a Elan Valley

Gli scali aerei più vicini con volo diretto dall'Italia sono l'aeroporto di Cardiff e l'aeroporto di Birmingham. Elan Valley si raggiunge a piedi o in taxi dal vicino paese di Rhayader, dal quale dista circa 5 km. Per conoscere tutte le opzioni di viaggio consulta la pagina delle indicazioni stradali del sito web della riserva. Per pianificare i tuoi spostamenti in Galles con i mezzi pubblici puoi consultare il sito web Traveline Cymru.
 

Snowdonia National Park (Galles settentrionale): Riserva Dark Sky

Il meraviglioso Parco Nazionale di Snowdonia è il più grande del Galles: infatti i suoi 210'000 ettari costituiscono circa il 10% dell'intera superficie del Paese. Include territori cha vanno dalle montagne al mare e al suo interno si erge anche il Monte Snowdon, la vetta più alta di Inghilterra e Galles (1085 m). La sua zona interna, aspra e scarsamente popolata, è dotata di una scarsissima illuminazione notturna ed è quindi riuscita ad ottenere la certificazione di Riserva Dark Sky.
 

Come arrivare al Parco Nazionale di Snowdonia

Gli scali aerei più vicini con voli diretti dall'Italia sono l'aeroporto John Lennon di Liverpool e l'aeroporto di Manchester. Da queste città, per arrivare al Parco Nazionale di Snowdonia con i mezzi pubblici bisogna solitamente raggiungere prima Bangor o Llandudno Junction. Per maggiori informazioni consulta le indicazioni stradali per i visitatori del Parco. Per pianificare i tuoi spostamenti in Gran Bretagna con treno o autobus puoi consultare il sito web Traveline.

 

Galloway Forest Park (Scozia meridionale): Parco Dark Sky

Il Parco Forestale di Galloway ha una superficie di 75'000 ettari ed è la più vasta area boschiva della Gran Bretagna. Oltre a essere uno splendido luogo dal punto di vista naturalistico è riuscito anche ad ottenere lo status di Parco Dark Sky: infatti grazie al quasi inesistente inquinamento luminoso la sua oscurità notturna è paragonabile a quella di una camera oscura fotografica.
 

Come arrivare al Parco Forestale di Galloway

Il Parco Forestale di Galloway è suddiviso fra le regioni del Dumfries & Galloway e del South Ayrshire. Gli scali aerei più vicini con voli diretti dall'Italia sono l'aeroporto di Glasgow e l'aeroporto di Edimburgo. Vi sono diversi paesi e villaggi nei pressi del Parco che possono essere raggiunti con i mezzi pubblici: per maggiori informazioni consulta le indicazioni per raggiungere il Parco. Per programmare i tuoi spostamenti in Scozia con i mezzi pubblici puoi consultare il sito web Traveline Scotland.
 

Moffat (Scozia meridionale): Comunità Dark Sky

Il villaggio di Moffat sorge nella regione del Dumfries & Galloway e in passato è stato un centro termale abbastanza noto. L'abitato e la zona circostante sono ricchi di cose da fare e vedere, sia dal punto di vista naturalistico che storico: ad esempio nella Riserva di Grey Mare's Tail si trova la quinta cascata più alta di tutto lo UK. Per abbassare il livello d'inquinamento luminoso e ricevere il riconoscimento come Comunità Dark Sky, Moffat ha dovuto richiedere il permesso di operare cambiamenti locali alla legislazione scozzese sull'illuminazione pubblica.
 

Come arrivare a Moffat

Gli scali aerei più vicini con voli diretti dall'Italia sono l'aeroporto di Glasgow e l'aeroporto di Edimburgo. Moffat è raggiungibile in circa 1 h 25 min da Glasgow (con l'autobus), e in circa 3 h da Edimburgo (con una combinazione di treno e autobus). Per pianificare i tuoi spostamenti con i mezzi pubblici in Scozia puoi consultare il sito web Traveline Scotland.
 

Northumberland National Park e Kielder Water & Forest Park (Inghilterra nord-orientale): Parco Dark Sky

Lo spettacolare Parco Nazionale del Northumberland si estende dal Vallo di Adriano (l'antica linea fortificata eretta dai Romani) fino al confine con la Scozia. Assieme all'adiacente Parco Forestale di Kielder forma il Parco Dark Sky più grande di tutta l'Europa, con una superficie di quasi 1'500'000 ettari. All'interno dell'area si trova anche l'Osservatorio di Kielder, che organizza eventi e serate d'osservazione astronomica per i visitatori.
 

Come arrivare al Parco Nazionale del Northumberland e al Parco Forestale di Kielder

Lo scalo aereo più vicino con voli diretti dall'Italia è l'aeroporto di Edimburgo. Il Parco si trova non distante da Newcastle upon Tyne e da Carlisle, che in treno sono raggiungibili da Edimburgo in circa 1 h 30 min. Per arrivare nella zona consulta le informazioni per i visitatori del Parco Nazionale del Northumberland oppure consulta le informazioni per i visitatori del Parco Forestale di Kielder. Per pianificare i tuoi spostamenti in Gran Bretagna con i mezzi pubblici puoi consultare il sito web Traveline.
 

Isle of Coll (Scozia): Comunità Dark Sky

L'Isola di Coll fa parte dell'arcipelago delle Ebridi Interne, una delle zone più belle e selvagge della Scozia. Qui non esiste illuminazione stradale e la sua comunità di circa 200 residenti ha deciso di farne a meno ancora per diversi anni a venire. Per informazioni sulle attività astronomiche locali puoi consultare il sito web Dark Sky Coll. L'isola è una riserva per molte specie di uccelli e alcune sue spiagge sono frequentate anche dai surfisti.
 

Come arrivare sull'Isola di Coll

Coll si può raggiungere in traghetto o in aereo da Oban, sulla terraferma scozzese nella regione di Argyll & Bute. Per conoscere tutte le opzioni di viaggio consulta la pagina delle informazioni per i visitatori sul sito web dell'isola. Gli scali aerei più vicini a Oban sono l'aeroporto di Glasgow e l'aeroporto di Edimburgo. Con treno e autobus Oban è raggiungibile da Glasgow in circa 3 h e da Edimburgo in circa 4 h 20 min. Per pianificare i tuoi spostamenti con i mezzi pubblici in Scozia puoi consultare il sito web Traveline Scotland.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Yorkshire Pudding: la morbida delizia made in UK

Yorkshire Pudding: la morbida delizia made in UK

Londra: negozi stravaganti e locali bizzarri da non perdere assolutamente

Londra: negozi stravaganti e locali bizzarri da non perdere assolutamente

Itinerario sull'Isola di Lewis (Ebridi Esterne): Stornoway - Eoropie - Butt of Lewis - Port of Ness

Itinerario sull'Isola di Lewis (Ebridi Esterne): Stornoway - Eoropie - Butt of Lewis - Port of Ness

La metropolitana di Londra: curiosità, misteri e storie di fantasmi

La metropolitana di Londra: curiosità, misteri e storie di fantasmi

La Cattedrale di York e i suoi segreti

La Cattedrale di York e i suoi segreti