Itinerario sull'Isola di Lewis (Ebridi Esterne): Stornoway - Eoropie - Butt of Lewis - Port of Ness

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Thursday 26 September 2019

In Scozia la natura e i panorami sconfinati non si trovano soltanto nelle Highlands. Quello chi ti proponiamo ora è un itinerario che ha come protagonista l'Isola di Lewis, nelle Ebridi Esterne, aspro arcipelago ancora poco contaminato dalla presenza dell'uomo, e che ti porterà alla scoperta di fantastici scenari marittimi e atmosfere rurali che ancora non sono andate perdute.

Un'importante avvertenza prima di continuare: per motivi religiosi in questi territori la domenica è quasi tutto chiuso o fermo, autobus compresi, e circola solo qualche taxi. Perciò programma con attenzione il tuo viaggio e il tuo soggiorno.
 

Itinerario sull'Isola di Lewis: da Stornoway a Port of Ness e ritorno

  1. Il nostro punto di partenza è Stornoway, il maggiore centro abitato delle Ebridi. Recati alla stazione degli autobus, nei pressi del terminal dei traghetti, e prendi un mezzo della linea W1.
     
  2. Scendi a Eoropie (circa 55 min di viaggio). Dalla parte opposta alla fermata inizia una stradina che porta prima a un parco giochi per bambini e poi prosegue fino a Eoropie Beach, una delle spiagge più belle delle Ebridi e della Scozia. Qui potrai ammirare uno splendido paesaggio fatto di rocce e dune di sabbia, circondato dai machair (i terreni fertili tipici delle coste scozzesi). Le possenti onde di questo tratto costiero ne fanno un luogo frequentato dai surfisti, ma bisogna fare attenzione alle forti correnti: lì vicino, verso nord, c'è anche un monumento che ricorda un naufragio avvenuto nel 1885.
     
  3. Torna indietro alla fermata dell'autobus: la strada lungo la quale si trova è la B8013. Vai prima verso il piccolo centro abitato e poi verso nord in direzione di Butt of Lewis (segui la freccia per Rubha Rohanais, il suo nome in gaelico). Questa camminata ti porterà a esplorare un autentico paesaggio rurale scozzese, fatto di vecchie case, grandi pascoli e greggi di pecore. Fai attenzione alle auto, perché la strada diventa abbastanza stretta. Prima di giungere a destinazione troverai una deliziosa insenatura chiamata Port Stoth.
     
  4. Fermati a Butt of Lewis (circa 2 km, 25 min di cammino), il punto più settentrionale dell'isola, che anni fa è entrato nel Guinness dei Primati come il luogo più ventoso della Gran Bretagna. Qui c'è un bellissimo faro alto 37 m costruito in mattoni a vista, risalente al 1862 e disegnato dai famosi progettisti di fari David e Thomas Stevenson. Dal 1998 il suo funzionamento è stato reso automatico. La zona circostante è di una bellezza incredibile, con alte scogliere e panorami mozzafiato sull'Oceano Atlantico, che tu potrai scoprire con una facile escursione attorno a Butt of Lewis. Sulla costa a sud est del faro c'è un arco roccioso naturale chiamato Eye of the Butt.
     
  5. Ritorna a Eoropie e recati sempre alla stessa fermata dell'autobus. Da qui prendi un altro mezzo della linea W1 nello stesso senso dell'andata (con capolinea a Lionel) e scendi a Port of Ness, un villaggio sul mare con una piccola darsena e una spiaggia (circa 5 min di viaggio). In autunno gli uomini del posto compiono un viaggio tradizionale verso l'isola di Sula Sgeir, in pieno oceano, per cacciare le sule (uccelli marini). Se preferisci puoi fare questo tragitto a piedi (circa 2,5 km, 30 min di cammino), prendendo a Eoropie la strada B8014 (parallela alla B8013) verso sud-est. A circa metà percorso troverai il villaggio di Knockaird, nei cui pressi vi sono due standing stone (megaliti) chiamate Clach Stein.
     
  6. Da qui prendi un autobus della linea W1 e fai ritorno a Stornoway (circa 50 min).
  7. Donna in piedi osservando il mare

 

Come arrivare a Stornoway

Stornoway, sull'Isola di Lewis, si può raggiungere direttamente con il traghetto che parte da Ullapool, delizioso paese sulle coste delle Highlands. Fai attenzione perché gli orari invernali e quelli estivi differiscono tra loro. In alternativa si può anche arrivare a Stornoway in aereo.

Ullapool è collegata a Inverness, la maggiore città delle Highlands, da un regolare servizio di autobus, i cui orari rispettano le coincidenze con i traghetti. Anche in questo caso fai attenzione, perché vi sono orari estivi e invernali (solitamente la tabella viene aggiornata in autunno e in primavera).

Per raggiungere la Scozia con voli diretti dall'Italia puoi atterrare all'aeroporto di Edimburgo oppure, in alternativa, all'aeroporto di Glasgow.

In treno Inverness si raggiunge da Edimburgo in circa 3 h 30 min e da Glasgow in circa 3 h 40 min. Per conoscere ulteriori opzioni di viaggio e pianificare i tuoi spostamenti con i mezzi pubblici puoi consultare i siti web Traveline (dedicato all'intera Gran Bretagna) oppure Traveline Scotland (riservato alla sola Scozia).

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Una giornata dedicata al Natale a Londra

Pista di pattinaggio sul ghiacco a Somerset House vista dall'alto di sera
Una giornata dedicata al Natale a Londra

12 cose da fare a Londra a Natale

12 cose da fare a Londra a Natale

Cosa fare in un weekend autunnale a Londra?

Ragazze che saltano nei Kew Gardens tra le foto autunnali
Cosa fare in un weekend autunnale a Londra?

Londra e i luoghi della musica: un itinerario tra le note

Londra e i luoghi della musica: un itinerario tra le note

Viaggio in Inghilterra alla ricerca dei luoghi legati a J.R.R Tolkien

Radcliffe Camera, Oxford, England
Viaggio in Inghilterra alla ricerca dei luoghi legati a J.R.R Tolkien