Da Edimburgo a Londra, nel nome di Sherlock Holmes e Arthur Conan Doyle

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Wednesday 28 April 2021

Nel mondo della letteratura succede spesso: autore e personaggio, nell’immaginario collettivo, si confondono. O meglio, vengono confusi dai lettori. Molte persone sono convinte che Jane Austen e Liz Bennet fossero la stessa persona, ma non è così. Succede anche quando parliamo di Sir Arthur Conan Doyle e dell’investigatore più celebre che ci sia: Sherlock Holmes. In cosa erano uguali e in cosa differivano? Scopriamolo con questo itinerario di viaggio tra Scozia e Inghilterra, accompagnati dallo scrittore e dal suo personaggio così iconico.

La New Town di Edimburgo

Chi era scozzese tra Sir Arthur Conan Doyle e Sherlock Holmes? Molti risponderebbero “entrambi” ma non è così. È lo scrittore a essere scozzese mentre Sherlock Holmes è puramente un londoner, che non ha mai avuto a che fare con la Scozia. La confusione è spesso spiegata: in uno dei primi adattamenti teatrali delle storie di Holmes, il detective venne caratterizzato con una redingote (tipica di chi va a caccia in campagna, anche in Scozia) e un cappello abbinato. Questo particolare non è presente nei libri. Gli sceneggiatori di Sherlock, serie della BBC con Benedict Cumberbatch, hanno – infatti – riportato il personaggio alla sua attitudine puramente londinese. La Edimburgo di Arthur Conan Doyle è, soprattutto, la New Town nata in epoca georgiana e vittoriana. Recandoti in Picard Place, proprio a pochi passi da Calton Hill, trovera la statua dello scrittore. A poche centinaia di metri vedrai un pub che si chiama proprio The Conan Doyle: si trova nell’edificio che fu la casa della famiglia dello scrittore.

Birmingham e la creazione di Sherlock Holmes

Birmingham è una città che ha ispirato alcune grandi menti, sotto molti punti di vista: dalla musica, all’arte per arrivare fino alla letteratura. In città c’è, per esempio, un Tolkien Trail e non mancano di certo alcuni riferimenti importanti a Sir Arthur Conan Doyle. Lo scrittore divenne tale proprio in questa città. Come saprai, Conan Doyle era un medico: si recò a Birmingham per seguire uno dei suoi mentori. Si trattava del Dottor Joseph Bell che fui per lui l’ispirazione per il personaggio di Sherlock Holmes. Chissà mai se avranno passeggiato assieme per il centro, fatto acquisti a Bull Ring o camminato lungo i canali del bacino di Gas Street.

Portsmouth e i primi libri

Dalle Midlands scendi ancora verso sud fino ad arrivare a Portsmouth, nell’Hampshire. Qui Arthur Conan Doyle aprì uno dei suoi primi studi medici ma i pazienti era davvero pochi. Che cosa decise di fare per ingannare il tempo? Diete vita alle prime storie con protagonista un certo Sherlock Holmes. Tutto il resto è, ovviamente, molto noto. Portsmouth, al di là di essere stato uno dei luoghi di residenza di Sir Arthur Conan Doyle, è davvero una città interessante da esplorare. 

Dartmoor National Park: il mastino dei Baskervilles

I libri con protagonista Sherlock Holmes sono davvero tanti e, uno dei più conosciuti, è il Mastino dei Baskervilles, avventura davvero spettacolare che ti porterà dritto nel Dartmoor National Park. Si tratta di uno dei parchi nazionali più belli di tutta la Gran Bretagna, dove troverai dei paesaggi perfetti per lasciare che la vista si perda e dimentichi la quotidianità e le incombenze. Conan Doyle visse a Princetown, proprio nel territorio del parco, e fu lì che entrò in contatto con la leggenda della “bestia” capace di terrorizzare chiunque vagasse per la brughiera. Quanto ci sarà stato di vero in questa storia?

Londra: Baker street

Perché Sherlock Holmes vive al 221B di Baker Street a Londra? Semplice, Sir Arthur Conan Doyle visse, per un periodo della sua vita, in quel della capitale britannica e occupava un appartamento a circa un quarto d’ora a piedi dall’indirizzo di Sherlock. Il suo appartamento di trovava al nr.2 di Wimpole Street. Ai tempi di Sir Arthur Conan Doyle, non esisteva il 221B ma la numerazione di Baker Street si fermava al nr.100. L’attuale museo dedicato a Sherlock Holmes e l’edificio utilizzato anche per le riprese di Sherlock con Benedict Cumberbatch sono di costruzione successiva. La mente dello scrittore è arrivata a immaginare qualcosa che, poi, si è rivelato pura realtà.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Arbres en fleurs devant une maison sur Stanley Crescent, Notting Hill, Londres.
Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri

La statua di Boudicca sul Wrestminster Bridge
Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri

Un Picnic in vero stile British a casa tua

Picnic at home several dishes on a table
Un Picnic in vero stile British a casa tua

Northumberland: un itinerario per scoprire il Vallo di Adriano

Northumberland: un itinerario per scoprire il Vallo di Adriano

Iscriviti alla nostra newsletter