Royal Botanic Garden Edinburgh: il giardino botanico di Edimburgo

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Friday 14 February 2020

A Edimburgo, la capitale della Scozia, non ci sono solo monumenti, residenze storiche e affascinanti misteri. Qui si trova anche un meraviglioso spazio verde dedicato gli amanti della natura, del giardinaggio o del semplice relax: è il Royal Botanic Garden Edinburgh (Giardino Botanico Reale di Edimburgo), uno dei più prestigiosi di tutta la Gran Bretagna. Qui potrai passare una tranquilla e istruttiva giornata con tutta la tua famiglia.

Il Giardino Botanico Reale di Edimburgo è stato fondato nel 1670 come orto per la coltivazione di piante officinali: aveva circa le dimensioni di un campo da tennis e si trovava presso il Palazzo di Holyroodhouse. Ora ha una superficie di oltre 28 ettari, sulla quale trovano posto numerosi giardini tematici, un arboreto e una serie di serre. Questa enorme raccolta di piante, fiori e alberi provenienti da ogni parte del mondo è un vero paradiso situato a neanche 2 km dal centro. A parte il suo valore naturalistico c'è da sottolineare il fatto che l'ingresso è gratuito, perciò questo può essere considerato a tutti gli effetti come uno dei parchi pubblici della città. Qui puoi entrare anche solo per fare una semplice passeggiata o bere un caffè.

La visita alle glasshouse (serre) del Giardino Botanico di Edimburgo è senza dubbio un'esperienza da non perdere. Definirle semplicemente “serre” è abbastanza riduttivo. Si tratta infatti di una serie di vasti ambienti ad atmosfera controllata che riproducono i diversi habitat della Terra, disposti in successione lungo un percorso. Gli ambienti sono separati da porte a tenuta stagna, e vi sono anche zone di riposo per adattarsi ai cambi di temperatura e umidità. Le prime due serre risalgono all'epoca Vittoriana e sono dedicate alle palme. L'ingresso alle glasshouse è a pagamento, ma la cifra è davvero molto contenuta e si viene ampiamente ripagati dalla ricchezza delle collezioni presenti. Alla fine del percorso si può ammirare anche un acquario.

Il centro visitatori, chiamato John Hope Gateway, è un edificio a basso impatto ambientale dotato di un generatore eolico. Se vuoi fare una pausa qui troverai un ristorante e una caffetteria. Il Gateway ospita anche mostre e attività didattiche dedicate alla botanica. Naturalmente c'è un negozio di souvenir, e per gli appassionati di giardinaggio sono in vendita semi, piante, libri e attrezzature.

Infine, se sei un amante dell'arte, alla Inverleith House (che si trova poco distante dal centro visitatori) si tengono regolarmente mostre sempre nuove e interessanti.

Come arrivare a Edimburgo

L'aeroporto di Edimburgo è raggiunto da voli diretti dall'Italia, ed è collegato al centro città dal servizio navetta Airlink. I biglietti per l'Airlink possono essere acquistati in anticipo via Internet.

Con il treno Edimburgo è raggiungibile da Londra in circa 4 h 30 min, da Liverpool in circa 4 h, da Manchester in circa 3 h 30 min. Per pianificare i tuoi spostamenti con i mezzi pubblici puoi consultare i siti web Traveline (che riguarda l'intera Gran Bretagna) oppure Traveline Scotland (riservato alla Scozia).

glasshouse di edimburgo di giorno

Come visitare il Giardino Botanico di Edimburgo

Il Royal Botanic Garden Edinburgh si trova circa 2 km a nord del centro città e possiede due ingressi: l'East Gate in Inverleith Row e il West Gate in Arboretum Place. Presso l'East Gate c'è anche una caffetteria, mentre presso il West Gate si trova il centro visite John Hope Gateway.

Il giardino si raggiunge facilmente con le linee 8, 23 e 27 del servizio autobus cittadino, che fermano presso l'East Gate, oppure con il servizio turistico Majestic Tour Bus. Per informazioni complete su come arrivare con altri mezzi, come la bicicletta e l'auto, consulta la pagina delle indicazioni stradali del sito web del giardino botanico.

Il Giardino Botanico di Edimburgo è aperto tutto l'anno, tranne il giorno di Natale e il giorno di Capodanno. L'orario di apertura è sempre alle 10:00, mentre quello di chiusura varia a seconda della stagione. L'ingresso al giardino esterno è gratuito, mentre la visita alle serre è a pagamento. I bambini fino ai 13 anni d'età devono essere accompagnati da un'adulto. Per maggiori informazioni puoi scaricare e consultare la mappa del giardino.

La struttura è largamente accessibile ai disabili, e per chi ne avesse bisogno sono disponibili in prestito sedie a rotelle e uno scooter motorizzato (quest'ultimo solo previa prenotazione). Per ogni informazione al riguardo contatta la direzione.

Non sono ammessi animali, tranne i cani guida per non vedenti. È permesso fotografare solo per uso personale, e se vuoi usare il treppiede devi richiedere un permesso all'entrata. Ci sono diverse altre restrizioni per i visitatori: ad esempio non si può correre, non si possono introdurre mezzi come motorini e biciclette, non si può giocare con attrezzi come palle, frisbee o aquiloni, e naturalmente è vietato raccogliere fiori o piante. Prima della tua visita ti consigliamo di scaricare e consultare il regolamento del Giardino Botanico di Edimburgo.

Per informazioni complete su orari, prezzi, modalità d'accesso e contatti consulta la pagina dedicata ai visitatori del sito web del giardino.

Glasshouse del giardino botanico di giorno

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Serie tv storia britannica
Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

A football on a pitch
Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia