Le dimore storiche del Kent: un itinerario tra natura, storia e architettura

Tuesday 06 August 2019

Il Giardino d’Inghilterra. Così è soprannominato il Kent, e il motivo non è casuale. Infatti i suoi terreni disseminati di frutteti e altri tipi di piantagioni sia produttive che decorative sono un po' il biglietto da visita di questa contea. Nell’area è molto diffusa anche la coltivazione del luppolo, la pianta aromatica che regala alla birra il suo caratteristico sapore amarognolo.

Il periodo migliore per visitare il Kent è la primavera, quando la natura esplode in tutti i suoi colori dopo il sonno invernale. Però un altro tratto caratteristico del Kent è la presenza di moltissime dimore storiche, che risalgono a periodi che vanno dal Medioevo in avanti, la cui importanza è tale da permettere l'ideazione di tour tematici. La contea non è lontana da Londra ma, allo stesso tempo, è abbastanza distante dal clamore della capitale e dei suoi sobborghi: ecco uno dei motivi per cui diverse persone, più o meno famose o influenti, hanno deciso di risiedervi e quindi di costruirvi una residenza.

Ora ti vogliamo consigliare un itinerario che ti permetterà di scoprire alcuni tra i più importanti edifici storici del Kent.
 

1. Penshurst Place

Una tra le più grandi dimore storiche situate in questa parte di Gran Bretagna, Penshurst Place si trova verso il confine occidentale della contea. Questa residenza di campagna è considerata anche tra le più antiche di tutta l’Inghilterra. Fu costruita per il ricco mercante londinese Sir John de Pulteney a metà del Trecento circa. Nel XVI secolo il palazzo fu regalato da re Edoardo VI alla famiglia Sidney per ricompensarla di alcuni servigi resi alla Corona, e da allora è sempre appartenuto a questa casata. Di particolare pregio è il Salone dei Baroni, che ha una lunghezza totale di 20 m e un tetto ancora originale con travi in legno di castagno. A quell'epoca risalgono pure la Galleria dei Menestrelli e la dispensa. Da non perdere l'esplorazione dei magnifici giardini che circondano Penshurst Place.

2. Ightham Mote

Ightam Mote sorge tra colline coperte di boschi, circa 13 chilometri a nord di Penshurst Place. Queste sono le aree verdi conosciute come Weald of Kent, disseminate da alberi di betulla e castagno, alcuni dei quali molto antichi. Inserito in questo contesto da favola si trova appunto Ightam Mote, un palazzo medievale con tanto di fossato che ha circa 700 anni d'età, i cui costruttori sono ignoti e che nei secoli è stato posseduto da cavalieri, cortigiani di Enrico VIII e nobili ottocenteschi. Le sue dimensioni non sono eccessive ma viene considerato una delle più belle residenze di campagna inglesi, che possiede tra le varia cose un bellissimo cortile interno, una cripta, un fantastico salone e soffitti dipinti risalenti all'epoca Tudor. Anche l'esterno, edificato in mattoni, legno e arenaria, regala un colpo d'occhio davvero pittoresco ma armonioso.
 

3. Castello di Hever

Circa 10 km a ovest di Penshrust Place sorge il Castello di Hever, profondamente legato alla storia delle sei mogli di Enrico VIII. Qui era cresciuta la sua seconda consorte, Anne Boleyn (Anna Bolena), e il sovrano la veniva a trovare qui prima del matrimonio. La tenuta divenne poi proprietà di Anna di Cleves, la futura quarta moglie, che la ereditò come risarcimento per il divorzio dal suo precedente marito. Costruito nel XIII secolo come castello difensivo, il maniero di Hever ha cambiato nei secoli alcuni proprietari, per poi finire in declino. Il restauro è avvenuto all'inizio del Novecento grazie all’acquisto da parte di William Waldorf Astor, un ricco uomo d'affari americano proprietario di giornali e alberghi. Gli splendidi ambienti e arredi del Castello di Hever coprono le diverse epoche che ha attraversato durante la sua storia. Una particolare menzione la meritano gli straordinari giardini che lo circondano, i quali occupano oltre 50 ettari di superficie. Oltre a essere una dimora storica aperta al pubblico il Castello dei Hever è un bed & breakfast / residence con numerose stanze, e possiede anche un bellissimo golf club.

3. Chartwell

La residenza di Chartwell e i suoi splendidi giardini si trovano 8 chilometri a nord del Castello di Hever. Questo edificio in stile Vittoriano, risalente al XIX secolo (risultato della ristrutturazione di una casa già esistente), nel 1922 fu acquistato nientemeno che da Sir Winston Churchill, il quale vi risiedette con la famiglia. All’interno gli ambienti sono rimasti sostanzialmente immutati dall'epoca del suo celebre proprietario, e contengono moltissimi suoi oggetti personali, come libri, suppellettili e dipinti. La tenuta circostante invece riflette l'amore di Churchill per la natura e il paesaggio: infatti lo statista intervenne personalmente per modificare alcuni suoi aspetti. Chartwell è un luogo perfetto sia per gli appassionati di storia che per gli amanti dei tipici panorami britannici.
 

4. Castello di Leeds

Il Castello di Leeds si trova circa 50 km a est di Chartwell, nei pressi di Maidstone. Questa è una splendida, romantica fortezza che sorge al centro di un lago circondato da boschi meravigliosi, ed è considerato da molti uno dei castelli più belli della Gran Bretagna. Il maniero, che ha origini normanne e risale al XII secolo, piaceva molto ad Enrico VIII il quale lo fece ristrutturare per sé e la prima delle sue sei mogli, Caterina d’Aragona. Nei secoli il Castello di Leeds fu dimora di diverse regine inglesi, e fu anche il luogo in cui furono incarcerati i prigionieri francesi nel durante le Guerre Napoleoniche. Nel parco circostante c’è un enorme labirinto, un campo da golf, un’uccelliera e un giardino di erbe medicinali.

 

5. Giardini del Castello di Sissinghurst

I Giardini del Castello di Sissinghurst si trovano circa 20 km a sud del Castello di Leeds. Quello di Sissingihurst era un antico maniero medievale andato in rovina, che fu acquistato dalla scrittrice Vita Sackville-West e da suo marito Harold Nicolson, membri del Gruppo Bloomsbury di Virginia Woolf. I due coniugi crearono i meravigliosi giardini che circondano la residenza, i quali sono suddivisi in aree tematiche: Harold li disegnò e Vita dscelse le piante. I Giardini del Castello di Sissinghurst sono tra i più famosi del Regno Unito e vengono considerati tipici esempi di giardini in stile inglese. All’interno della dimora è custodita la macchina da stampa utilizzata da Virginia e Leonard Woolf per produrre i primi volumi pubblicati dalla loro casa editrice Hogarth Press. All'esterno invece c'è una magnifica Torre Elisabettiana dalla quale si può ammirare il fantastico panorama dell'area naturalistica protetta di High Weald.

Nuovi articoli

Manchester, cosa vedere in un giorno tra storia, cultura e calcio

Manchester, cosa vedere in un giorno tra storia, cultura e calcio

Coronation Chicken: il piatto freddo della Regina

Coronation Chicken: il piatto freddo della Regina

Highgate Cemetery: visitare un cimitero storico di Londra

Highgate Cemetery: visitare un cimitero storico di Londra

Imperial War Museum North: il museo della guerra di Manchester

Imperial War Museum North: il museo della guerra di Manchester

Yorkshire Pudding: la morbida delizia made in UK

Yorkshire Pudding: la morbida delizia made in UK