Itinerario di viaggio per scoprire il Galles del Nord

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Thursday 04 July 2019

Il Galles è una nazione non troppo grande ma con un territorio davvero eterogeneo: solitamente lo si divide in Nord, Centro e Sud. L'itinerario di viaggio che stai per leggere ti porterà alla scoperta del Nord del Galles, dove i castelli la fanno da padrona e dove le montagne arrivano a toccare il mare. Questo tipo di itinerario può essere seguito utilizzando un'auto a noleggio o anche i mezzi pubblici che, in Galles, sono ottimali sia per presenza che per frequenza. Il viaggio che ti racconteremo inizia dalla città di mare di Llandudno e terminerà a Llangollen, da dove potrai comodamente raggiungere Chester e ritornare, così, verso gli aeroporti più vicini.

 

Llandudno: tra modernità ed epoca vittoriana

Llandudno è una città di mare che divenne celebre ai tempi della Regina Vittoria. Molti luoghi di mare in Gran Bretagna videro un grande sviluppo dalla metà del XIX Secolo, proprio perché in quel periodo nacque la voglia dei nobili di passare dei mesi interi vicino al mare. In città sorsero così hotel, case di gran stile e venne anche costruito il famoso molo che si può percorrere anche ora. Llandudno è tutto tranne che una città ferma nel tempo: nel suo centro potrai trovare gallerie d'arte così come molti ristoranti interessanti. Da non perdere, per noi, la salita verso la Great Orme, la montagna che sovrasta la città e dalla quale potrai ammirare un panorama a dir poco pregevole. Lo sapevi che Llandudno ha dedicato un intero percorso di esplorazione della città ad Alice nel paese delle meraviglie? Il perché è presto spiegato: Lewis Carroll trascorse qui più di un'estate piacevole, proprio in compagnia della famiglia di quella bimba che poi ispirò la "sua" Alice. 

Caernarfon: la città del Principe del Galles

Caernarfon è un piccolo villaggio di pescatori che guarda il Menai Strait. Molti la definiscono una città per la massiccia presenza del suo castello. Caernarfon Castle domina proprio la parte del paese che guarda il Menai Strait e lo fa da molto tempo. Il castello, infatti, fu voluto da Edoardo I il Plantageneto durante la sua campagna di conquista del Galles nel XIII Secolo. Il castello è molto meno "fortezza militare" degli altri dell'Iron Ring perché fu progettato, in parte, dalla moglie di Edoardo I che lo volle proprio come residenza. Fu lì che Edoardo incoronò suo figlio come Principe di Galles e fu sempre lì che Carlo d'Inghilterra ricevette lo stesso titolo nel 1969. Caernaforn è molto piacevole, anche al di fuori del castello e lì potrai trovare un pub dalla lunga storia: il Black Boy Inn. Ma non finisce qui: a pochi passi dal centro ci sono i resti di Segontium, il forte romano voluto da Agricola nel 78 d.C.

L'Isola di Anglesey: Y Mom Cymru

Una delle cose più belle da fare a Caernarfon è sedersi dietro al castello e ammirare il tramonto sul Menai Strait. La terra che si può ammirare al di là dello stretto è l'Isola di Anglesey, storicamente chiamata La Madre del Galles (ovvero Y Mom Cymru). L'isola è un microcosmo davvero interessante da esplorare e ti consigliamo di fermarti almeno 3 o 4 giorni per poterti concedere il tempo giusto per vederla in molte sue parti. Ti basti pensare che Shakespeare si ispirò ad una cronaca di Anglesey per creare le tre streghe della Scottish Play e ti basti sapere, inoltre, che le spiagge sul lato ovest dell'Isola sono il paradiso per chi ama il kite surf. Su Anglesey troverai cose da fare per tutti i gusti. Ce n'è una imperdibile: prendere la barca da Beaumaris (magari dopo aver visto il suo castello) e raggiungere Black Point per ammirare le pulcinelle di mare e le foce. Nel tornare verso la mainland del Galles, non scordarti di fotografare il Menai Bridge, ovvero il ponte di epoca vittoriana che unisce Anglesey al Galles.

La penisola di Llyn: sole, mare e luoghi speciali

Hell's Mouth, Abersoch

La penisola di Llyn è definita dagli stessi gallesi "il mondo alla fine del mondo". Si tratta di una penisola che inizia poco dopo Criccieth e che culmina con Abersoch e Aberdaron. Abersoch è un luogo balneare molto frequentato e dove c'è la possibilità di fare surf e di godersi tanta buona cucina di mare. Aberdaron è un posto un po' più timido ma davvero speciale. Dalle sue coste, infatti, parte l'unica barca che ti potrà portare sull'Isola di Bardsey, un isolotto che guarda la penisola e che, nell'anno 1000, era uno dei centri religiosi più importanti del Galles. L'isola di Bardsey è ora un territorio protetto che ammette solo un tot di visitatori al giorno. La fee che si paga per il passaggio in barca va interamente al fondo che preserva l'isola. Lì potrai camminare a contatto con la natura più pura (Bardsey è il paradiso per i Birdwatcher) e ammirare i resti di un'abbazia millenaria piena di storie da raccontare. Non ti sveliamo troppo perché ti toglieremmo la sopresa. 

La Snowdonia: trekking e montagna per tutti

La Snowdonia prende il suo nome dal monte Snowdon, la cima più alta del Galles. Pensa un po' che quella montagna venne utilizzata da Sir Edmung Hillary per allenarsi prima di partire per la scalata all'Everest. Salire sullo Snowdon è meno complicato di quel che pensi: ci sono due sentieri principali che partono da Llanberis e da Beggelert. Entrambi hanno un tempo di percorrenza di circa 3 ore. Non hai voglia di camminare? Utilizza la ferrovia storica che ti porterà fino alla cima dello Snowdon. Ricordati di prenotare perché i biglietti vanno a ruba. Sarai conquistato dalla bellezza della Snowdonia

Llagollen: il Galles più verde

Dalla zona dello Snowdon puoi procedere verso est per raggiungere Llangollen, un piccolo villaggio contornato dal verde nei pressi del quale troverai due grande meraviglie gallesi. La prima è il Llangollen Canal, un'opera sempre di epoca vittoriana. Seguendo il canale arriverai ad ammirare l'acquedotto di Pontcysyllte. Il canale sarà sempre il tuo punto di riferimento anche per trovare la seconda meraviglia della zona: l'Abbazia di Valle Crucis. Si tratta dei resti (molto belli) di un'abbazia cistercense attiva fino alla devolution voluta da Enrico VIII. Un luogo che vale davvero il viaggio. Da Llangollen non ti sarà difficile, poi raggiungere l'Inghilterra, sia che tu viaggi con l'auto che con i mezzi pubblici.

Come arrivare nel nord del Galles
Il nord del Galles si può raggiungere atterrando a Liverpool o Manchester e proseguendo poi in treno fino a Chester. Lì si cambia e si può arrivare a Llandudno o a Bangor, da dove iniziare il viaggio. Da Llangollen, invece, si raggiunge Wrexam in autobus e da lì si ritrova il treno per Chester. 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Alice's Day: un viaggio nei luoghi legati ad Alice nel paese delle meraviglie

Luoghi di Alice nel paese delle meraviglie
Alice's Day: un viaggio nei luoghi legati ad Alice nel paese delle meraviglie

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

I luoghi da non perdere se ami la musica

Street art, Brick Lane
I luoghi da non perdere se ami la musica

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles Centrale

Harlech Castle, Wales
Itinerario di viaggio per scoprire il Galles Centrale

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles del Sud

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles del Sud