Loch Ness & la leggenda del mostro Nessie

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Thursday 02 April 2020

"C'era una volta un lago molto profondo, oscuro e sferzato dal vento..."

Se questa fosse una favola, potrebbe iniziare sicuramente così. Quello che faremo, però, sarà fondere assieme fantasia e realtà per approdare sulle sponde del più celebre lago di Scozia (e forse del mondo) e raccontarti la leggenda del mostro di Loch Ness o, più affettuosamente, Nessie.

Occorre viaggiare a ritroso nel tempo, fino agli albori del Medioevo, per ritrovare la prima traccia mai scritta sul mitico mostro di Loch Ness. Un monaco di nome Adamnano, proveniente dall'isola di Iona e discepolo di San Colombano, venne mandato nelle Highlands per cristianizzare le popolazioni locali. Partecipando ad un funerale sulle rive del Loch Ness, il monaco venne assalito da una bestia che strisciò fuori dall'acqua. La testimonianza dell'accaduto è contenuta della "Vita Sancti Columbae", ovvero "La Vita di San Colombano da Iona".

due persone in delle bolle di plastica a lochness

Passò tanto tempo da allora e furono davvero poche le menzioni su quello strano essere. Almeno fino al 1930, quando vennero registrate alcune testimonianze di persone che videro una sagoma non ben definita muoversi tra le acque del lago. Il momento clou della storia del mostro di Loch Ness arriva il 22 settembre 1933, quando il signore e la signora MacKay, albergatori di Drumnadrochit videro di nuovo qualcosa fuoriuscire dalla superficie del Loch Ness. La notizia si diffuse e, nel novembre dello stesso anno, Hugh Gray divenne celebre per essere stato la prima persona a scattare una foto di Nessie. Molti ritengono che Gray non fotografò altro che un cigno in controluce ma ciò che realmente vide tramite il suo obiettivo resta un mistero, perché il negativo originale è andato perduto.

Il 1934 è l'anno in cui venne scattata la foto più celebre di Nessie. Si tratta dell'immagine che tutti abbiamo in mente, fotogramma che sembra ritrarre un essere simile ad un dinosauro dal collo lungo nuotare placido nel Loch Ness. Questa foto è chiamata “Surgeon's Photograph” (fotografia del chirurgo) perché scattata da un medico di nome Robert Kenneth. L'immagine divenne famosa in tutto il mondo dopo la pubblicazione sul Daily Mail. Fu questo, probabilmente, il momento in cui nacque la leggenda di Nessie.

Dagli anni '30 in poi gli avvistamenti si moltiplicarono senza sosta. Più recentemente, nel 2011, venne usato addirittura il sonar per ispezionare le acque del Loch Ness. Inizialmente sembrò che qualcosa, effettivamente, ci fosse ma studi più approfonditi hanno rivelato che ciò che il sonar percepì altro non era che zooplancton. Ad ogni modo ci sono sempre stati molti dubbi sulla veridicità di testimoni e fotografie.

Perché, quindi, si parla ancora del mostro di Loch Ness ai nostri giorni? Perché in fondo tutti amiamo dare alla realtà un aspetto più avventuroso di quello che ha. Anche se le Highlands non hanno certo bisogno si abbellimenti, visto che sono già straordinarie, è comunque bello impreziosirle con un tocco di fantasia e quel pizzico di mistero in più. A noi piace pensare che nel momento in cui i turisti lasciano le rive del lago e tutto torna placido e tranquillo, Nessie esca dalla sua tana posta chissà dove e nuoti indisturbato (o indisturbata) nelle acque del Loch Ness, come fosse un divo (o una diva) d'altri tempi in cerca di un po' di tranquillità, al riparo da obiettivi fotografici e sguardi indiscreti.

foto di lochness di giorno con barca

E tu? Stai programmando di visitare il Loch Ness e vorresti saperne di più sul suo misterioso abitatore? L'indirizzo giusto al quale puntare è il Loch Ness Centre and Exhibition di Drumnadrochit, dove potrai trovare tante informazioni sia sul lago che sul suo mostro, e anche prenotare una crociera su una barca dotata di sonar. Puoi arrivare in auto, se ne hai presa una a noleggio, percorrendo la strada A82. Oppure puoi arrivare in autobus da Inverness usando i mezzi delle compagnie Stagecoach e City Link, che fermano a Drumnadrochit.

Dopo aver visitato il Loch Ness Centre and Exhibition raggiungi il vicino Urquhart Castle, uno dei castelli più affascinanti di Scozia, che sorge proprio sulle rive del lago: uno dei luoghi migliori per scrutare le acque del Loch Ness e lanciare il tuo saluto a Nessie!

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Serie tv storia britannica
Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

A football on a pitch
Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia