Come raggiungere la Gran Bretagna

Arrivare in aereo

Arrivare in aereo

In Gran Bretagna ci sono circa 130 aeroporti autorizzati, di cui solo pochi gestiscono il traffico a lungo raggio. Il più grande, l'aeroporto di Heathrow a Londra, è l'aeroporto internazionale più trafficato al mondo e uno dei principali hub europei per il traffico aereo internazionale. Presso Heathrow operano molte delle linee aeree più importanti al mondo, con voli diretti da quasi tutte le grandi città. Altri aeroporti internazionali sono Gatwick e Stansted a Londra e gli aeroporti di Manchester, Glasgow, Newcastle, Birmingham ed Edimburgo. Gli aeroporti minori, come London City, Bristol, Norwich e Cardiff, propongono voli quotidiani verso l'Europa. In tutti gli aeroporti le misure antiterrorismo sono estremamente rigorose.

 

Aeroporti inglesi

La maggior parte dei maggiori aeroporti inglesi dispone di strutture eccellenti tra cui banche, negozi, bar, hotel e ristoranti aperti 24 ore al giorno. Le misure di sicurezza sono sempre molto rigide, quindi superare i controlli e la dogana potrebbe richiedere un po' di tempo. È importante non lasciare mai i propri bagagli incustoditi.

Per chi vuole visitare Londra, è possibile scegliere tra gli aeroporti di Heathrow, Gatwick, Stansted, London City o Luton. Heathrow ha cinque terminal e anche gli altri aeroporti in genere hanno più di un terminal. Prima di volare, è bene verificare da quale terminal parte il proprio volo. I cinque aeroporti di Londra sono distanti tra loro: il collegamento tramite autobus tra uno e l'altro può richiedere da una a tre ore, è bene tenerlo in considerazione se fosse necessario spostarsi da un aeroporto all'altro.

Se si desidera visitare altre parti dell'Inghilterra o del Galles, esistono aeroporti in centri regionali come Birmingham, Bristol, Cardiff, Leeds-Bradford, Newcastle e Manchester, mentre per la Scozia è possibile volare a Glasgow, Edimburgo o Aberdeen.

Oggi, ci sono molti collegamenti aerei tra tutte le parti d'Italia e i vari aeroporti della Gran Bretagna, dunque non è difficile trovare voli diretti verso destinazioni regionali senza necessità di cambiare presso gli aeroporti principali. Alitalia prevede tratte per Heathrow da Milano e Roma e la British Airways verso Heathrow e Gatwick da molte grandi città, ma moltissime tratte verso aeroporti locali della Gran Bretagna come London Stansted, Newcastle o Glasgow viene fornita dalle linee low-cost EasyJet, Ryanair, Flybe, Jet2, Monarch, Vueling e Meridiana dagli aeroporti di tutta l'Italia, comprese Sicilia e Sardegna.

 

Muoversi dall'aeroporto

Gli aeroporti internazionali inglesi si trovano a una certa distanza dal centro città, ma il trasporto da e verso il centro è molto efficiente. La modalità di viaggio più comoda in questo caso è il taxi, ma è anche la più costosa. Inoltre, in caso di traffico, i taxi possono essere molto lenti. Il problema vale anche per autobus e pullman, che sono però molto più economici.

Gli aeroporti di Heathrow e Newcastle sono collegati con il centro città tramite metro: efficiente, veloce ed economica. I visitatori che arrivano a Heathrow possono prendere l'Heathrow Express, il treno veloce che porta alla stazione di Paddington (www.heathrowexpress.com o 0845 600 1515). I treni partono ogni 15 minuti dalle 5:00 fino a mezzanotte e impiegano 15 minuti dai terminal 1, 2 e 3 e 21 minuti dal terminal 5. Il viaggio dal terminal 4 richiede un cambio treno e dura in totale 23 minuti. Chi arriva a Gatwick può prendere il Gatwick Express fino alla stazione di London Victoria (www.gatwickexpress.com o 0845 850 15 30). I treni partono ogni 15 minuti e il viaggio dura 30 minuti. Anche Stansted e Manchester propongono treni espressi regolari non troppo costosi, che rappresentano un mezzo affidabile per giungere nel cuore della città.

I pullman National Express forniscono collegamenti diretti dai maggiori aeroporti (Heathrow, Gatwick e Stansted, Luton, Birmingham, Liverpool, Manchester, Coventry, Midlands orientali e Bristol) verso molte destinazioni nazionali. Inoltre, forniscono un servizio regolare tra Gatwick e Heathrow.

 

Viaggiare all'interno del Regno Unito in aereo

Vale la pena avvalersi dei collegamenti aerei all'interno del Regno Unito solo sulle lunghe distanze, ovvero quando possono far risparmiare molto tempo, ad esempio, da Londra verso la Scozia o una delle molte isole al largo delle coste. I prezzi possono essere elevati ma prenotando in anticipo possono essere tre volte più economici rispetto al presentarsi direttamente all'aeroporto. I voli navetta della British Airways tra Londra e città come Glasgow, Edimburgo e Manchester sono molto popolari tra chi viaggia per lavoro. Nelle ore di punta ci sono voli a ogni ora, mentre nelle fasce orarie normali i voli partono circa ogni due ore. Le misure di sicurezza sono molto rigide anche per i voli domestici.