Portmeirion: un villaggio da fiaba in Galles

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Friday 21 February 2020

Uno dei posti più strani, affascinanti e bizzarri che potrai mai visitare si chiama Portmeirion e si trova in Galles, nella contea dello Gwynedd, vicinissimo al Parco Nazionale di Snowdonia. In questo luogo fuori dal tempo entrerai in un mondo incantato che ti sarà difficile prima lasciare, e poi dimenticare.

portmeirion di notte vista da lontano

Cos'è e com'è nato Portmeirion

Descrivere Portmeirion a parole è molto difficile, e mai come in questo caso vale la pena di dire: “Dovrai vederlo di persona”. Sintetizzando in poche righe, è un villaggio interamente progettato dall'architetto Clough William-Ellis e costruito dal nulla tra il 1925 e il 1976. Come sito fu scelto un paese abbandonato di nome Aber Iâ, alla foce del fiume Dwyryd, che venne acquistato da William-Ellis proprio a quello scopo. Il nuovo toponimo deriva dal termine port (porto, per la sua vicinanza la mare) e da Merionethshire (la contea alla quale un tempo apparteneva quel territorio).

Clough William-Ellis era un architetto fuori dagli schemi. Pur avendo frequentato l'università non si era mai laureato, era in larga parte autodidatta ed era convinto che fosse possibile inserire gli insediamenti umani nel paesaggio naturale senza alterarlo. Con Portmeirion voleva dimostrare le sue teorie e, allo stesso tempo, creare una grande opera d'arte che potesse essere materialmente vissuta dal pubblico. Lo stile architettonico impiegato si ispira all'Italia e potrebbe essere definito come Neopalladiano, ma l'aggettivo più adatto è fiabesco: case colorate che sembrano di fatte di marzapane, statue e decorazioni tratte dalla mitologia o dai tarocchi, fontane, giardini lussureggianti, il tutto contornato da un bellissimo panorama.

Pur sembrando finto ed essendo impiegato principalmente per scopi turistici, Portmeirion è in realtà un vero paese con infrastrutture, negozi e persone che ci abitano stabilmente. I visitatori vi possono soggiornare per una vacanza, usufruendo di varie possibilità d'alloggio e di un centro benessere. Il luogo può anche essere usato per eventi e matrimoni. Nei pressi del villaggio si trova Castell Deudraeth, un edificio Vittoriano costruito sul sito di un castello medievale, che fu acquistato da William-Ellis per farne un albergo ma che è stato aperto solo nel 2001.

vista su piazza e cupola di portmeirion

“I am not a number, I am a free man!”

“Io non sono un numero, io sono un uomo libero!” Riconosci questa citazione? È tratta da “The Prisoner” (“Il Prigioniero”), una delle più famose serie TV di fantascienza di tutti i tempi, prodotta in Gran Bretagna tra il 1967 e il 1968. In questo telefilm alcuni ex appartenenti ai servizi segreti di tutto il mondo) vengono rinchiusi in un surreale villaggio con lo scopo di carpirne i segreti tramite tecniche psicologiche. I prigionieri non hanno nomi ma numeri, il protagonista (l'attore Parick McGoohan) si chiama Numero 6 e chi tenta di scappare viene inseguito da una strana palla rimbalzante, il Rover.

Ebbene, la serie fu interamente girata a Portmeirion, che per le sue caratteristiche si adattava perfettamente al carattere onirico e psichedelico della trama. Naturalmente il villaggo possiede un negozio di souvenir a tema, e tutti gli anni iospita congresso annuale di Six Of One, il fan club di “The Prisoner”. Se invece ti piacciono la musica, l'arte e la cultura ti invitiamo a partecipare all'ormai famosissimo Festival N° 6, che ha luogo sempre a Portmeirion.

Come arrivare a Portmeirion

Portmeirion si raggiunge a piedi dal vicino villaggio di Minffordd in circa 30 minuti. A Minfford si arriva partendo dalla cittadina di Porthmadog, con un viaggio di circa 5 minuti in treno o in autobus (linee 1B e 39). Alcune corse portano direttamente all'ingresso di Portmeirion, ma solo da marzo a ottobre.

Per il tuo arrivo in Gran Bretagna dall'Italia ti consigliamo di atterrare in Inghilterra, negli aeroporti di Liverpool, Manchester o Birmingham. In linea generale, da una di queste tre città dovrai prendere un treno per Chester (Inghilterra) e da lì un altro treno per Bangor (Galles). Da Bangor partono diverse linee di autobus che raggiungono Porthmadog.

Detto questo, se viaggi con i trasporti pubblici esistono numerose opzioni a tua disposizione che prevedono combinazioni di treno e autobus, con itinerari differenti da quelli appena elencati. Per pianificare nei dettagli i tuoi spostamenti ti consigliamo di consultare i siti web Traveline (dedicato ai trasporti pubblici in tutta la Gran Bretagna) e Traveline Cymru, (dedicato ai trasporti pubblici in Galles) dove inserendo partenza e destinazione ti verranno mostrati orari e corse.

Se ti piacciono i vecchi treni a vapore e gli itinerari panoramici ti segnaliamo l'esistenza della linea ferroviaria storica Ffestiniog & Welsh Highland Railways, che connette Blaenau Ffestiniog a Porthmadog con fermata a Minffordd.

Per altre opzioni, come l'arrivo in auto, puoi consultare la pagina delle indicazioni stradali del sito web di Portmeirion.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Le tradizioni di Pasqua in Gran Bretagna

Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Serie tv storia britannica
Un viaggio nella storia britannica: serie tv e luoghi da visitare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Il galateo che Downton Abbey può insegnare

Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

A football on a pitch
Inghilterra: in viaggio alla scoperta delle location di The English Game

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia

7 modi straordinari per vivere i paesaggi della Scozia