Rugby e viaggi: visitare la Gran Bretagna durante il 6 Nazioni

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Wednesday 28 April 2021

Il Torneo 6 Nazioni, comunemente chiamato da tutti 6 Nations, è il torneo di rugby più antico al mondo e, a detta di molti, anche il più bello. Lo sport della palla ovale nacque all’interno della Rugby School, nel Warwickshire, nel 1863 per “mano” di un giovane nato dalle parti di Manchester di nome William Webb Ellis. Storia e leggenda si fondono ma cio che, invece, è pura realtà è che il 6 Nations resta un torneo davvero molto interessante. Attualmente, lo sappiamo tutti, le partite si svolgono a porte chiuse e non è possibile viaggiare in Galles, Inghilterra e Scozia per vedere del grande sport ma ecco qualche consiglio per quando si potrà ricominciare a viaggiare.

Il rugby e Gran Bretagna

Come dicevamo, il luogo da cui far partire un viaggio in Gran Bretagna legato al rugby è la Rugby School, luogo che vale la pena di visitare almeno una volta nella vita. Al suo interno, infatti, c’è un piccolo museo che racconta anche la nascita di questo sport. Lo sapevi che la nazionale inglese porta una maglia bianca proprio in onore della divisa sportiva di questa scuola? A questo si aggiunge, ovviamente, il fondo della bandiera di San Giorgio, patrono dell’Inghilterra. Rugby è una piccola città piacevole e si trova a poca distanza da un’altra città tempio di questo sport: Leicester. Ecco due località da tener presente per un itinerario che abbia la forma della palla ovale. Città rugbistiche a parte, cosa si può vedere in Gran Bretagna se si approda sull’isola per assistere a una partita del 6 Nazioni?

Il 6 Nazioni a Londra: Twickenham, Richmond e Hampton Court

Iniziamo da Londra, dove troverai il tempio del rugby made in England: lo stadio di Twickenham. Poter assistere a una partita seduto sulle gradinate di Twickenham è un sogno per chiunque ami la palla ovale, così come visitare il museo che racconta la storia di questo splendido sport. Cosa fare, però, prima o dopo la partita? Semplice: le cose non mancano di certo. Twickenham si trova in posizione perfetta per regalarsi un bel giro in quel di Richmond, dove troverai uno dei Royal Park più belli di Londra. Il Parco di Richmond nacque come riserva di caccia del re, ecco perché al suo interno ci troverai ancora i famosi cervi rossi. Sei un amante della storia? Sei sempre nella zona giusta per visitare il Palazzo di Hampton Court, la “casa” di Enrico VIII. L’ideale, quando si potrà viaggiare, è proprio iniziare da lì e regalarsi un ottimo fish & chips seduto al tavolo di un pub lungo il Tamigi per pranzo. Ne troverai molti proprio di fronte a Hampton Court.

 

Il 6 Nazioni a Cardiff: il Principality Stadium, il Bute Park e il Castello

Cardiff è una città molto più piccola di Londra e, nel caso passassi lì un weekend per assistere a una partita del 6 Nazioni, non ti sarà difficile scoprire le bellezze che la capitale del Galles riserva. Per gli amanti del rugby, il Principality resterà per sempre il Millennium Stadium, famoso per il suo tetto che si chiude. Ascoltare i cori gallesi lì dentro è un’emozione unica. Così come lo è fare il tour dello stadio. Non dimenticare di fare un giro dentro la club house del vicino Arms Park. Il Millennium, infatti, è “appoggiato” su un pezzo del vecchio stadio di Cardiff. Hai voglia di vedere altro? Bene. A pochi passi dallo stadio, troverai luoghi molto interessanti per Cardiff. Il primo è il castello della città. L’edificio principale è frutto dell’estrosa fantasia di un nobile di inizio ‘900 ma, nel suo parco, vedrai il torrione normanno che risale al XII Secolo. Il vicino Bute Park vi regalerà una passeggiata davvero interessante. Se hai voglia di camminare un po’ o noleggerai una bici, raggiungi Castell Coch. Se ti viene fame, all’interno del Bute Park troverai un pub molto interessante, dal nome in gallese. Prova ad andare al banco e ordinare il Cawl. Insieme, ovviamente a una pinta di Cwrw(che si legge curu), ovvero la birra.

 

Il 6 Nazioni a Edimburgo: Murrayfield, il Dean Village e New Town

Edimburgo è una città che non ha di certo bisogno di presentazioni. Da un po’ di tempo a questa parte, il trasporto pubblico in città ha aumentato la sua offerta e ora si può utilizzare un tram che potrà portarti proprio dal centro allo stadio di Murrayfield e dintorni. Come è consuetudine in tutta la Gran Bretagna, anche lo stadio di Murrayfield si può visitare e farlo è proprio un bel modo per entrare ancora di più nell’amore per la palla ovale. Perché, comunque, non approfittare del tram per vedere anche qualcosa del centro di Edimburgo. Si parla spesso della bellezza di Old Town ma noi ti consigliamo vivamente di fare un giro a New Town. Inizia raggiungendola zona di Princes Street e poi cammina fino al Dean Village: questo pezzo di New Town è a dir poco bello e coinvolgente. Perfetto per le tue fotografie! Già che sei lì, continua a esplorare New Town raggiungendo luoghi come la famosa Circus Lane. Lì vicino c’è la Scottish National Portrait Galley, museo gratuito dove potrai esplorare la storia della Scozia attraverso i volti dei suoi protagonisti. Camminando lungo Queen Street non ti sarà difficile trovare York Place, luogo nel quale potrai riprendere il tram per tornare al Murrayfield Stadium. Proprio in zona fermata del tram c’è un pub molto consigliato. Se ti senti audace, a livello gastronomico, fai qualche passo lungo Broughton Street: lì troverai una delle più celebri gastronomie cittadine dove gustare l’haggis.
 

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

Da Edimburgo a Londra, nel nome di Sherlock Holmes e Arthur Conan Doyle

Da Edimburgo a Londra, nel nome di Sherlock Holmes e Arthur Conan Doyle

Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Arbres en fleurs devant une maison sur Stanley Crescent, Notting Hill, Londres.
Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri

La statua di Boudicca sul Wrestminster Bridge
Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri