Scopri i luoghi di Appuntamento al Parco

Tuesday 05 September 2017

Arriverà dal 14 settembre nei cinema italiani “Appuntamento al Parco”, una deliziosa commedia romantica ambientata a Londra, che vede come protagonisti la straordinaria Diane Keaton e il noto attore caratterista Brendan Gleeson. 

Diretta da Joel Hopkins Appuntamento al Parco è un film romantico e affascinante, “che ricorda Notting Hill” – come alcuni l’hanno definito. Un racconto divertente e ottimista sulle possibilità della vita, in cui l’amore può nascere nei luoghi e nei momenti più inaspettati, cambiando completamente i nostri piani. 

A contribuire al fascino e al romanticismo del film sono i bellissimi luoghi in cui il film è stato girato: la storia si svolge prevalentemente nella pittoresca cornice di Hampstead Village, un quieto rifugio di verde nel mezzo della frenesia di Londra.

Il regista Joel Hopkins ha sempre considerato Hampstead come un personaggio del film: “È sempre stato un quartiere unico a Londra e ha sempre avuto un'atmosfera da villaggio all'interno della grande città. La scelta di ambientare questo film a Hampstead penso sia fondamentale, è un personaggio del film. Sono cresciuto a Hampstead, quindi ho una particolare affinità con il posto”.


Photo credits: Nick Wall

Hampstead - Un villaggio d’altri tempi

Hampstead è una bellissima area a nord di Londra sopra Camden Town: parte di questo borgo è famoso per essere abitato da intellettuali, artisti, musicisti e scrittori. Pur essendo vicinissimo al centro conserva immutato quel carattere di “villaggio” che sembra uscito da un romanzo dell’800.

Un luogo magico dove il tempo sembra essersi fermato in un quartiere che è riuscito a mantenere quell’aria da paesino di campagna londinese, con la via centrale, le stradine e vicoletti che si inerpicano su per il borgo, le librerie con libri d’occasione e i piccoli negozi di quartiere. E la stessa Emily ama passeggiare nel quartiere dove lavora come volontaria nel negozio di beneficenza Oxfam.

Hampstead è un quartiere in collina e una delle caratteristiche principali è il meraviglioso panorama dall’alto sulla capitale: uno scorcio di Londra dai tetti dei cottage in stile vittoriano, caratteristici di questa zona davvero suggestiva. 


Photo credits: Nick Wall

Hamptead Heath - Il parco

Hampstead Heath, una delle zone aperte più amate di Londra, è un vasto spazio verde formato da boschi antichi, stagni e laghetti in cui è possibile fare il bagno e pescare. È presente, inoltre, uno stabilimento balneare all'aperto, uno zoo, numerose strutture per bambini e bacini artificiali balneabili.

Come molti parchi londinesi, anche questo è un mix perfetto tra un bosco delle fiabe e una tenuta di campagna, a due passi – e poche fermate di metro - dall’energia vitale che il centro di Londra trasmette. Dalle panchine di Hampstead Hide, in un contesto calmo e rilassato e circondati dalla natura, infatti, si ha un punto di osservazione differente della capitale. Lontani dalla frenesia senza perdere, però, la magia di Londra. E proprio il parco è uno dei luoghi più importanti per il film, perché proprio all’interno di un piccolo bosco Donald ha costruito il suo rifugio dove vive in piena autonomia. 


Photo credits: Nick Wall

La stessa Diane Keaton è rimasta incantata da questa meravigliosa e poetica location: “Amo Londra. Amo fare shopping. Ho amato Hampstead, perché mi piace molto il suo ingresso. È come se improvvisamente trovassi te stesso. Ci sono tutte queste bellissime case Vittoriane su un lato della strada, e poi cammini semplicemente per il parco e ti perdi in esso. È stato fantastico per me, mistero e magia in Hampstead… E anche il cimitero, bellissimo!”.


Photo credits: Nick Wall

Il cimitero di Highgate

Il cimitero monumentale di Highgate è un luogo pieno di simbolismo e mistero. È un angolo meno conosciuto della città ma non per questo meno affascinante. Sono tante le ragioni per visitarlo: l’aspetto storico, i misteri che tuttora avvolgono i suoi viali alberati, le statue e i suoi bellissimi giardini, a due passi da Hampstead Heath.

Costruito nel 1839 per far fronte ad una vera e propria emergenza e assenza di spazi idonei per le sepolture in città, il cimitero, grazie ai suoi edifici in puro stile gotico, divenne presto un luogo di sepoltura ambito dalle famiglie aristocratiche dell'epoca vittoriana. Ma anche protagonista di alcuni racconti “sinistri”. Il cimitero, all’epoca del suo abbandono, si dice fosse abitato da misteriose presenze: questa fama nacque grazie a racconti di fantasmi e vampiri.

Il cimitero conserva ancora il suo fascino cupo e misterioso, ma allo stesso tempo di pace.


Photo credits: Nick Wall

Tra le tombe illustri, che continuano ad attrarre i visitatori da tutto il mondo, ricordiamo quelle di Karl Marx, uno dei primi luoghi di incontro tra Emily e Donald, e di George Eliot. Inoltre, nel 1862, nel cimitero di Highgate venne sepolta Elizabeth Siddal, moglie del pittore Dante Gabriel Rossetti. Conoscete la sua incredibile storia? Donald non mancherà di raccontarvela durante un pic nic con Emily.


Photo credits: Nick Wall

Il British Museum

Amo la città e amo i suoi musei, li ho visitati tutti” ha raccontato Diane Keaton durante la promozione del film Appuntamento al parco. E il British Museum, uno dei musei più antichi al mondo, non poteva mancare di essere presente in questa bellissima commedia romantica, visto che Emily e Donald amano la bellezza e l’arte. 

Il più celebre dei musei di Londra è l’attrazione turistica più popolare d’Inghilterra, visitato ogni anno da più di 5 milioni di persone.

La sala centrale, la “Great Court”, è la più grande piazza coperta d’Europa con la cupola composta da 1.656 pannelli di vetro tutti di forma diversa tra loro. Fu progettata negli anni 2000 da Norman Foster, il più famoso architetto britannico dell’architettura high-tech. L’edificio attuale, invece, è un prodigio neoclassico costruito nel 1847 da Robert Smirke, tra i pionieri dello stile neoellenico in Britannia.

Il British Museum è il museo più grande al mondo, con oltre 8 milioni di oggetti e reperti storici, tra cui: la Stele di Rosetta, il Monumento delle Nereidi, le Tori alati di Sargon II, i Vasi greci, i Marmi del Partenone, le Statue dell'Isola di Pasqua e la più vasta collezione di mummie dopo, ovviamente, quella presente nel museo egizio di El Cairo.

Vi siete lasciati conquistare da queste bellissime e suggestive zone? Non resta che aspettare il 14 settembre per vederle e scoprire tanti altri angoli nascosti di questa meravigliosa città nella commedia romantica Appuntamento al parco di Joel Hopkins, con Diane Keaton e Brendan Gleeson.
 
 

Articoli più recenti

Un weekend a Cambridge

Un weekend a Cambridge

Sulle orme di Sherlock Holmes

A Victorian-style policeman on guard outside the Sherlock Holmes Museum on Baker Street
Sulle orme di Sherlock Holmes

Un weekend nelle Cotswolds

Cotswolds
Un weekend nelle Cotswolds

Come essere un vero Kingsman, o un vero gentiluomo

Kingsman: The Golden Circle
Come essere un vero Kingsman, o un vero gentiluomo

Vestirsi come un agente Kingsman

Vestirsi come un agente Kingsman