Terme di Bath: la più famosa spa della Gran Bretagna

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Friday 20 October 2017

Il nome della splendida città di Bath in italiano significa letteralmente bagno. Può sembrare piuttosto curioso, ma non descrive altro che la semplice verità: Bath è infatti un centro termale, che tra l'altro sorge sulle uniche sorgenti calde naturali di tutta la Gran Bretagna. Fin dall'antichità questo luogo è sempre stato legato al benessere e alla salute, e proprio grazie alle sue terme divenne un elegante ritrovo frequentato dall'alta società dell'epoca, Famiglia Reale inclusa.


Credits: VisitEngland/BathTourisPlus/Colin Hawkins

Storia delle Terme di Bath

La leggenda racconta che il fondatore di Bath fu un re Celta chiamato Bladud, che aveva contratto la lebbra e che guarì bagnandosi nelle acque fangose delle sorgenti (che allora sgorgavano in una palude). Bladud avrebbe creato il primo nucleo della città in quel luogo dopo la sua guarigione miracolosa, attorno al IX secolo a. C. Diversi ritrovamenti archeologici fanno ritenere che la zona delle fonti fosse già abitata circa 10'000 anni fa. La storia ci dice che effettivamente i Celti conoscevano già le proprietà curative di quelle acque e che ritenendole d'origine soprannaturale le avevano consacrate a una loro dea chiamata Sul.

Quando giunsero i Romani, grandi appassionati di terme, vi costruirono un insediamento che chiamarono Aquae Sulis (Acque di Sul). I Romani amavano cercare le corrispondenze tra le loro divinità e quelle dei popoli che conquistavano, così dedicarono il luogo a Minerva, che ritenevano molto somigliante a Sul. Diversamente dagli altri loro centri in Britannia, Aquae Sulis non era una fortezza ma un luogo dedicato alle cure e al benessere, e divenne talmente conosciuto che riceveva visitatori persino dall'Europa continentale. Oggi i Bagni Romani sono una delle attrazioni più belle e frequentate di Bath, oltre ad essere uno dei siti archeologici Romani meglio conservati al mondo.

Dopo il ritiro dei Romani dalla Britannia le terme di Aquae Sulis furono lasciate andare in rovina, ma le qualità ristoratrici e curative delle sue acque continuarono ad essere conosciute e sfruttate. Nei secoli vennero costruiti altri impianti idrici ed eretti nuovi edifici per accogliere malati e visitatori. Bath cominciò ad essere frequentata anche da membri della Famiglia Reale, cosa che accrebbe notevolmente la sua fama. Una spinta decisiva in questo senso venne data dalla visita della regina Mary of Modena (Maria Beatrice d'Este, moglie di Re Giacomo II), la quale non riusciva ad avere bambini e rimase incinta proprio dopo il suo soggiorno.

Con l'arrivo dell'alta società Bath si trasformò in una città elegante e alla moda, come si può facilmente capire leggendo le opere di una sua cittadina illustre, la celeberrima scrittrice Jane Austen, e passò un periodo di vero e proprio splendore artistico e culturale. Contemporaneamente vennero costruite sempre nuove strutture per soggiorni di villeggiatura e trattamenti medici.

In occasione della Prima Guerra Mondiale tantissimi soldati feriti vengono trasferiti a Bath per la convalescenza e la riabilitazione. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale le strutture mediche e termali di Bath subiscono un costante declino, fino alla definitiva chiusura verso la metà degli anni '70 del secolo scorso. Da allora furono presentate diverse proposte per la riapertura delle terme, cosa che finalmente avviene nel 2006 con l'inaugurazione delle Thermae Bath Spa. Con le sue piscine e i numerosi trattamenti a disposizione dei clienti questa fantastica struttura ha riportato a Bath i fasti di Aquae Sulis: il suo fiore all'occhiello è sicuramente la piscina all'aperto sul tetto, da dove si può ammirare la città dall'alto placidamente immersi nelle calde acque termali.

Che ne dici, vieni anche tu a fare un bagno?


 

Come arrivare a Bath

Bath si trova nella contea del Somerset, nell'Inghilterra del Sud-Ovest, e lo scalo aereo più vicino è l'aeroporto di Bristol. In treno, Bath è raggiungibile da Bristol in circa 15 min, da Londra in circa 1 h 30 min, da Birmingham in circa 2 h. Per programmare i tuoi spostamenti con i mezzi pubblici puoi consultare il sito web Traveline.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | View all author blogs

Articoli più recenti

3 buoni motivi per visitare Canterbury

3 buoni motivi per visitare Canterbury

I luoghi più spaventosi della Gran Bretagna

I luoghi più spaventosi della Gran Bretagna

Scopri i luoghi di Vittoria e Abdul

Scopri i luoghi di Vittoria e Abdul

10 esperienze imperdibili da fare sull'isola di Skye

10 esperienze imperdibili da fare sull'isola di Skye

La Cattedrale di Salisbury: una chiesa da record in Gran Bretagna

La Cattedrale di Salisbury: una chiesa da record in Gran Bretagna