Viaggiare in stile Bridgerton: i luoghi da vedere in Inghilterra

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Thursday 17 March 2022

La seconda stagione di Bridgerton sta per approdare su Netflix e sicuramente avrai già letto i nostri post sulle location in cui è girata e ambientata, nonché avrai immaginato di fare un giro a Bath per sentirti proprio come i protagonisti di questa serie tv creata da Shonda Rhimes. Oggi siamo pronti a portarti in viaggio in Gran Bretagna e vogliamo farlo proprio in stile Bridgerton. Come? I luoghi che ricordano le atmosfere portate sul piccolo schermo da questa serie sono proprio molti. Perché non metterli nel tuo prossimo itinerario di viaggio?

Qualche parola sulla Regency Era

In che epoca è ambientato Bridgerton? Si tratta della Regency Era che, in italiano, viene definita come Età della Reggenza. Che cosa vuol dire? È tutto molto semplice: stiamo parlando del periodo che va dal 1811 al 1820, momento storico in cui venne dato il potere al Principe di Galles che, al tempo, aveva solo nove anni. Per questo motivo, venne nominato un “reggente” che governasse in nome e per conto del Principe, finché non avesse avuto l’età giusta. Una delle vere e proprie star di questo periodo fu Jane Austen che, con i suoi romanzi, raccontò molto dei modi e costumi di quel momento storico. Ma è in buona compagnia: il romanzo Vanity Fair di William Thackeray inquadra lo stesso periodo, benché sia stato pubblicato anni più tardi.

Viaggiare in stile Bridgerton: Cheltenham

Uno dei veri e propri leitmotiv dell’epoca Regency è il fatto di frequentare le città termali. Ecco perché Bath era, in quel periodo, il posto dove avere assolutamente una casa. Molte città termali britanniche vissero una vera e propria esplosione di bellezza in quel periodo, attributo che non è di certo sfiorito. Lo sa bene Cheltenham, luogo perfetto da utilizzare come base anche per esplorare le Cotswolds. Passeggiare per Cheltenham ti regalerà assolutamente la sensazione di essere dentro una puntata di Bridgerton ma il luogo che ti darà più questa sensazione è la Pittville Pump Room.

Viaggiare in stile Bridgerton: Lyme Regis

Se Bridgerton avesse delle puntate ambietate al mare, Lyme Regis sarebbe in testa alla lista delle location scelte. Questa piccola città del Dorset, proprio negli anni della Reggenza, divenne uno di quei luoghi in cui andare per respirare l’aria buona. Si moltiplicarono, quindi, le case di un certo livello. Un buon esempio è Belmont House: costruita proprio in epoca Regency, divenne nel XIX Secolo dimora dello scrittore John Fowles. Lyme Regis fu anche la casa di una grande donna come Mary Anning (cercatrice di fossili, unica donna in un ambiente di uomini) e la stessa Jane Austen vi passò un periodo e ambientò lì le scene finali di Northanger Abbey. Lyme Regis è una base perfetta per esplorare anche la Jurassic Coast.

Viaggiare in stile Bridgerton: Pimlico, Londra

Sono molte le zone di Londra che possono ricordare i luoghi in cui è ambientato Bridgerton. C’è – e lo si capisce già dal nome – Regent’s Park ma c’è soprattutto un quartiere di nome Pimlico. Forse non è tra i primi messi sulla lista della Londra da vedere ma vale davvero la pena di passeggiarci. In primis, è la zona in cui troverai un’istituzione culturale britannica come la Tate Britain. Oltre a ciò, il periodo storico di Bridgerton si racconta attraverso più di 300 edifici sorti in quel periodo e ancora splendidi da fotografare.

Viaggiare in stile Bridgeton: Scarborough

Andiamo dritti sulla costa dello Yorkshire, dove non ti sarà difficile raggiungere Scarborough. La linea ferroviaria tra Liverpool e questo seaside resort è davvero uno dei percorsi più scenografici da fare su rotaia nel nord dell’Inghilterra. Scarborough divenne davvero famosa ai tempi della Regina Vittoria ma anche in Epoca Regency non perse tempo per farsi conoscere. Il luogo da fotografare per ritrovare l’atmosfera di Bridgerton? Sicuramente la famosa Rotunda.

Viaggiare in stile Bridgerton: Grainger Town

Concludiamo questo percorso nei luoghi che ricordano l’atmosfera di Bridgerton spingendoci in Northumberland, in un luogo sicuramente fuori dalle rotte turistiche tradizionali. Stiamo parlando di Grainger Town, ovvero una zona storica della città di Newcastle. SI chiama così perché venne progettata da un costruttore chiamato Thomas Grainger. Venne costruita proprio in chiusura dell’Epoca della Reggenza ma ha ancora tutta l’immagine di quel momento della storia britannica. Da non perdere, sicuramente, Grainger Market.

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Un weekend a Manchester

Un weekend a Manchester

Delizie gastronomiche nelle West Midlands

Delizie gastronomiche nelle West Midlands

Il verde in città

Bristol International Balloon Fiesta, Bristol, England. A crowd moving among the lit up hot air balloons and fireworks in the night sky
Il verde in città

Aria di primavera per le città inglesi

 Group of people paddle boarding on the river thames, Richmond, London, England.
Aria di primavera per le città inglesi

Sheffield: perché visitarla tra sport, musica, cinema e teatro

Sheffield, South Yorkshire, England
Sheffield: perché visitarla tra sport, musica, cinema e teatro