Un viaggio ispirato alle grandi donne della Gran Bretagna

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Monday 02 March 2020

La Gran Bretagna è un’isola dalla forte connotazione femminile: sono state molte le donne che hanno fatto grandi Scozia, Inghilterra e Galles e molte sono le donne che possono ispirare un viaggio in queste nazioni. Dato che marzo è un mese dedicato internazionalmente alla donna, perché non lasciati ispirare da queste grandi donne per il tuo prossimo viaggio in Gran Bretagna?

A Londra con Ada Lovelace

Le grandi donne che hanno impreziosito le vie di Londra sono tante, in tutte le epoche. Quella che potrebbe ispirare un nuovo viaggio nella capitale britannica è una donna immensa, alla quale dobbiamo molto della nostra modernità. Quante volte hai sentito parlare di algoritmo riferito a Google o Facebook? Ebbene, il primo algoritmo informatico della storia è stato scritto da Ada Lovelace, la figlia di Lord Byron, il poeta. Ada, nata Byron per l’appunto, aveva poco più di 26 anni quando entrò in contatto con Charles Babbage, colui che inventò il primo computer mai esistito. Era il 1842 e Ada scrisse l’algoritmo per far funzionare quella macchina da calcolo. Ada Lovelace era solita programmare degli automata per stupire parenti e amici. Morì molto giovane per una malattia e non ci resta che chiederci cos’altro avrebbe potuto fare. I luoghi da visitare a Londra, nel suo nome, sono il quartiere di Kensington, dove Ada viveva. La giovane matematica è spesso ricordata anche al Science Museum di Londra.

 

A Manchester con Emmeline Pankhurst

Il movimento delle suffragette ha caratterizzato molta storia della Gran Bretagna. Emmeline Pankhurst è una delle donne da conoscere per ritrovare la storia di un movimento così importante e fondamentale per il nostro attuale modo di vivere e di esprimerci democraticamente. Emmeline era nata nell’area della Greater Manchester nel 1858. Nel 1898 fondò la Franchise Woman’s League. La sua città è sempre stata Manchester e lei era famosa per arrivare in centro, durante le giornate di maggiore affluenza, portandosi una sedia da usare come palco. Il luogo da visitare per scoprire la sua storia è St.Peter’s Square, una piazza molto bella nel centro città. Lì c’è una statua che la ricorda. Non perderti il People’s History Museum: la storia di Emmeline è ben presente in questo luogo che racconta le persone e le vicende umane che hanno fatto grande una città come Manchester. Se sei un appassionato di letteratura, Manchester ti sarà amica anche per farti scoprire la storia di un’altra grande donna: Elizabeth Gaskell.

 

Nel Devon con Agatha Christie

Un viaggio nel sud dell’Inghilterra è sempre una grande cosa. Se ispirato ad Agatha Christie, lo è ancora di più. Agatha era una donna davvero sui generis: la sua vita è stata piena di colpi di scena, proprio come i suoi romanzi e, come le storie da lei inventata, anche la sua morte è stata a dir poco misteriosa e sorprendente. Agatha Christie è sempre stata una grande frequentatrice di Londra, dei suoi salotti, dei suoi locali. Lei, però, apparteneva al Devon, così come la sua vena creativa. Il luogo da visitare nel suo nome è sicuramente Torquay, dove lei nacque. La grandezza di Agatha Christie e il suo impatto sul mondo d’oggi richiederebbe non so quante pagine da scrivere: lei è stata, senza dubbio, un simbolo di grande libertà.

 

A Bath con Jane Austen

Cosa dire della grande Jane Austen? Lei è, di sicuro, una delle grandi donne-simbolo della Gran Bretagna. I luoghi da visitare nel suo nome sono molti ma, in questo post, ti consigliamo Bath. Perché? Al di là dell’essere una città molto interessante ed essere anche riconoscibile come location in libri come Northanger Abbey e Persuasion, Bath ha rappresentato per Jane Austen un luogo molto particolare. Lì lei viveva con la madre e la sorella e lì lei ha rifiutato di sposarsi perché non amava il suo pretendente. Era la prima metà del XIX Secolo e Jane Austen era una donna molto avanti per il suo tempo. Come le donne che descrive nei suoi libri.

 

Nell’Essex con Boudicca

In Gran Bretagna ci sono state spesso delle grandi regine, fin dai tempi antichi. Nel periodo dell’invasione romana della Gran Bretagna, Tacito riporta la presenza di una donna chiamata Boudicca. Era la regina degli Iceni, la popolazione che viveva nell’attuale Inghilterra Orientale. In Epoca Vittoriana, la figura di Boudicca è tornata “di moda” perché l’antica regina veniva paragonata alla Regina Vittoria. Che cosa ci insegna una donna come Boudicca? Che chiunque abbia forza a sufficienza può guidare una ribellione. Lei guidò la ribellione delle popolazioni britanniche di quel tempo contro i Romani. Non finì benissimo ma lei restò un simbolo di forza al femminile. Visitare Colchester è la cosa giusta da fare per ricordarla.

 

Nello Yorkshire con le sorelle Brontë


Quale miglior cosa che concludere un viaggio ispirato dalle grandi donne della Gran Bretagna proprio a Haworth, nello Yorkshire. Questo villaggio molto bello è stato la casa delle sorelle Brontë e ha ispirato molte delle atmosfere presenti nei loro romanzi. Una delle sorelle, Charlotte, è passata alla storia per aver scritto Jane Eyre e per aver provocato una nuova rottura sociale grazie alla forza della protagonista. Quel suo “I am no bird; and no net ensnares me: I am a free human being with an independent will” resta negli annali delle citazioni femminili più belle di sempre.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Ricetta del Cornish Pasty

vassoio con una serie di cornish pasty crudi
Ricetta del Cornish Pasty

8 classici britannici per sognare nuovi viaggi in Gran Bretagna

8 classici britannici per sognare nuovi viaggi in Gran Bretagna

Letteratura e viaggi: ispirazioni e classici senza età per il tuo viaggio in Gran Bretagna

Letteratura e viaggi: ispirazioni e classici senza età per il tuo viaggio in Gran Bretagna

Le location del film Emma in Inghilterra

cottage tradizionale a Lower Slaughter.
Le location del film Emma in Inghilterra

7 esperienze virtuali per visitare i giardini della Gran Bretagna

La Temparate House à Kew Gardens.
7 esperienze virtuali per visitare i giardini della Gran Bretagna