Viaggio in Inghilterra alla ricerca dei luoghi legati a J.R.R Tolkien

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Wednesday 06 November 2019

Quando sentiamo pronunciare il nome Tolkien, la prima immagine che corre alla nostra mente e si manifesta ai nostri occhi interiori è quella degli Hobbit in marcia verso Mordor, per distruggere quel fantomatico anello che poteva domarli tutti, trovarli tutti, germirli tutti e infine incatenarli. John Ronald Reuel Tolkien è lo scrittore che tutti conoscono, anche se non hanno ancora letto la sua immensa opera. Ti sei mai chiesto quali fossero i luoghi in Inghilterra legati indissolubilmente al re del romanzo fantasy? Scopriamoli assieme.

I luoghi di Tolkien in Inghilterra

J.R.R. Tolkien: dove visse? 

Parlando di Tolkien si entra proprio nel classico caso che ci porta a conoscere più l'opera che lo scrittore. J.R.R Tolkien nacque in quello che ora è il Sud Africa nel 1892. I genitori erano dei "Brummies" ovvero degli abitanti di Birmimgham e ben presto fecero ritorno nelle Midlands. Tolkien aveva 3 anni quanto tornò in Inghilterra e, con la famiglia, andò a vivere a Sarehole, un piccolo villaggio di campagna proprio fuori Birmingham. Ora quel paese è inglobato nell'area metropolitana della terza città più grande di tutta l'Inghilterra. Una volta finita la scuola, Tolkien andò a studiare all'Università di Oxford. Sono proprio Birmingham e Oxford i due luoghi su cui puntare se si vuole rendere omaggio a uno scrittore così poliedrico e così importante.

Sarehole Mill Birmingham

Sarehole: la campagna attorno a Birmingham

Ai tempi in cui Tolkien era un bimbo, Birmingham era una città davvero forte e particolare: avete presente Peaky Blinders, no? A quei tempi, però, la campagna attorno alla città rappresentava ancora un mondo quasi idilliaco. Tolkien disse spesso di aver immaginato la famosa Contea degli Hobbit proprio pensando a com'era l'atmosfera nel quale è cresciuto. Cosa si può vedere oggi a Sarehole per ritrovare il mondo di Tolkien? Il luogo su cui puntare occhi e obiettivi delle nostre fotocamere è Sarehole Mill, un edificio tutelato e protetto che ora ospita un museo molto interessante. Che legame ha con Tolkien? Il mulino è così come lo vedeva tutti i giorni il grande scrittore. Visitarlo significa entrare in contatto con la storia delle campagne delle Midlands e comprendere davvero quell'atmosfera bucolica che tanto stava a cuore a Tolkien

Perrott's Folly: la torre modello per i suoi libri

Appena fuori Birmingham, questa volta verso ovest, si trova la Perrot's Folly. Che cos'è? Si tratta di una torre utilizzata come osservatorio dall'Università di Birmingham e ora è un edificio protetto, sotto la tutela del Birmingham Conservation Trust. Tolkien la osservò e vi salì anche più volte e la usò come modello per le sue mitiche "Due Torri", ovvero la torre di Barad-dûr a Mordor e quella di Orthanc a Isengard. 

La Bodleian Library di Oxford

Tolkien a Oxford fu un alunno dell'Exeter College. Passi da Oxford durante il tuo viaggio in Inghilterra? Bene, chiedi se puoi visitare il college: non è difficile che ci siano delle visite guidate e che ti parlino anche di Tolkien. Sicuramente il luogo da visitare a Oxford per ritrovare il genio di Tolkien è la Bodleian Library, un vero e proprio capolavoro che attira turisti e visitatori, a prescindere da Tolkien o da chiunque l'abbia usata per studiare. Il nostro J.R.R. utilizzava questa biblioteca per studiare il finlandese, lingua che gli è servita come base per l'elfico dei suoi libri. Ne vuoi una prova? All'interno della biblioteca c'è una copia del Kalevala, un poema epico finladese. Su questa copia ci sono ancora le annotazioni a margine scritte a matita da Tolkien. 

Un pub per parlare di libri: the Eagle and Child

Se i pub di Oxford potessero parlare, sarebbero gli edifici con la cultura più grande di tutto il pianeta. Immaginatevi quanti discorsi fatti davanti a una buona pinta di birra da parte di studenti e professori. Tolkien non faceva di certo eccezione: il suo pub preferito si chiama The Eagle and Child e, ancora ora, ospita molte conversazioni tra studenti in quel di Oxford. Si trova al 49 St Giles' ed è uno di quei luoghi da visitare assolutamente in città. 

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Una giornata dedicata al Natale a Londra

Pista di pattinaggio sul ghiacco a Somerset House vista dall'alto di sera
Una giornata dedicata al Natale a Londra

12 cose da fare a Londra a Natale

12 cose da fare a Londra a Natale

Cosa fare in un weekend autunnale a Londra?

Ragazze che saltano nei Kew Gardens tra le foto autunnali
Cosa fare in un weekend autunnale a Londra?

Londra e i luoghi della musica: un itinerario tra le note

Londra e i luoghi della musica: un itinerario tra le note

Viaggio in Inghilterra alla ricerca dei luoghi di Charles Dickens

Viaggio in Inghilterra alla ricerca dei luoghi di Charles Dickens