Londra: esplorare il Regent's Canal

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Thursday 26 September 2019

Il Tamigi non è l'unica via d'acqua esistente a Londra. Infatti ci sono anche alcuni canali artificiali, costruiti tempo fa per il trasporto delle merci. Finita l'epoca dei trasporti fluviali ora sono utilizzati per il relax e il divertimento, e le loro sponde lambiscono paesaggi che sembrano appartenere più alla campagna che a una grande metropoli. Uno di questi è il Regent's Canal, lungo il quale ti porteremo alla scoperta di una Londra diversa dal solito. Tieni presente che non è indispensabile avere una barca: puoi usare andare a piedi o usare la bicicletta, percorrendo le piste che si trovano sulle sue rive. Ora prendi una cartina e vieni con noi.

Due ragazze che sorridono su Regents Canal

Itinerario lungo il Regent's Canal

  1. Il nostro itinerario inizia dall'estremità occidentale del Regent's Canal e da Little Venice (Piccola Venezia). Qui siamo alla congiunzione con il Paddington Arm, un altro canale artificiale che fa parte del Grand Union Canal. Little Venice, con i suoi locali e le barche ormeggiate lungo le rive, è tra i luoghi più incantevoli e insoliti della capitale: vedendola capirai il perché è chiamata in questo modo. Gli splendidi Kensington Gardens si trovano a poca distanza verso sud.
     
  2. Proseguendo verso est il canale attraversa il lato settentrionale del Regent's Park, uno dei Parchi Reali della città. Tra le varie attrazioni ospitate al suo interno ci sono l'Open Air Theatre (l'unico teatro professionale all'aperto della Gran Bretagna) e lo Zoo di Londra (il più antico giardino zoologico scientifico del mondo). Adiacente al parco, verso nord, c'è Primrose Hill. La sommità di questa famosa collina, a 63 m sul livello del mare, è uno dei 6 punti panoramici protetti della capitale.
     
  3. Vicinissimo al Regent's Park si trova il Lord's Cricket Ground, uno dei più celebri stadi di cricket del mondo, dove hanno sede anche il Marylebone Cricket Club e l'England and Wales Cricket Board (la Federazione d'Inghilterra e Galles). Qui potrai fare il tour dell'impianto sportivo e visitare il museo del cricket. Il Lord's possiede anche un pub e un'elegante sala da tè.
     
  4. Oltrepassato il Regent's Park il canale si inoltra a Camden Town, che grazie alla chiusa e ai suoi vari mercati è uno dei luoghi preferiti da abitanti e turisti. Il tragitto tra Camden e Little Venice può essere fatto con il London Waterbus o con Jason's Trip, servizi che utilizzano le narrowboat (i tipici barconi britannici lunghi e stretti).
     
  5. Poco dopo si approda a King's Cross, che potrai visitare anche con un tour guidato. Tra le sue varie attrazioni sono da segnalare il London Canal Museum, Granary Square e la King's Cross Station, dove Harry Potter ha lasciato il carrello portabagagli incastrato nel muro.
     
  6. Lasciata King's Cross si arriva a Hoxton, dove si trova il Geffrye Museum, interessante e singolare museo dedicato alla casa. Dopo un salto allo Street Market si ritorna sul Regent's Canal per dirigersi verso il meraviglioso Victoria Park, una delle più importanti e amate aree verdi di Londra. Non lontano dai confini orientali del parco sorge il Queen Elizabeth Olympic Park, il grande complesso sportivo costruito in occasione delle Olimpiadi del 2012, del quale fa parte anche l'Olympic Stadium.
     
  7. Dopo il Victoria Park si giunge alla confluenza con l'Hertford Union Canal, dove inizia il Mile End Park. Nella vicinanze si trova anche il Tower Hamlets Cemetery Park, uno dei grandi cimiteri storici della capitale.
     
  8. L'itinerario si conclude a Limehouse Basin, la vecchia zona portuale riqualificata dotata di un molo turistico, il Limehouse Basin Marina. Da qui si entra nel Tamigi, e si può anche raggiungere il fiume Lea utilizzando il Limehouse Cut, il più antico canale di Londra. A poche centinaia di metri dal bacino c'è Canary Wharf.

 

Persone in canoa sul Regents Canal al tramonto

Storia del Regent's Canal

Il Grand Junction Canal fu costruito per migliorare i collegamenti tra Londra e le Midlands: andava dal Tamigi a Braunston, nel Nortahmptonshire. I lavori iniziarono nel 1793 e terminarono nel 1805, con l'apertura successiva di altri canali collaterali, tra i quali il Paddington Arm all'interno della capitale.

In seguito il Grand Junction Canal divenne parte di un sistema navigabile ancora più esteso che prese il nome di Grand Union Canal. Quest'ultimo fu il risultato dell'unione di vari canali navigabili già esistenti, un piano che iniziò nel 1894 e finì nel 1929. Dopo il suo completamento il Grand Union Canal arrivò a collegare direttamente Londra a Birmingham.

Nel 1812 venne deciso lo scavo di un'ulteriore canale per collegare il Paddington Arm alla nuova zona portuale londinese, che venne aperto nel 1820 e battezzato Regent's Canal (Canale del Reggente). Il nome era ispirato a Giorgio IV, che dal 1811 al 1820 fu nominato Principe Reggente in sostituzione di suo padre re Giorgio III.

Il Regent's Canal costituì per molti anni un'importante via di trasporto delle merci, e continuò ad essere utilizzato per questo scopo fino al 1969, quando i moli sul Tamigi vennero chiusi definitivamente. Similmente a quanto accaduto per molti altri canali artificiali in Gran Bretagna, dopo un periodo di abbandono il Regent's Canal è stato recuperato e ora viene utilizzato principalmente per turismo e divertimento.

 

Come arrivare al Regent's Canal

Little Venice (alla congiunzione del Regent's Canal con il Paddington Arm) si trova nel distretto di Maida Vale, nel sobborgo della Città di Westminster, a poca distanza dalla stazione di Paddington. Limehouse (alla congiunzione del Regent's Canal con il Tamigi) si trova nel sobborgo di Tower Hamlets. Per organizzare i tuoi spostamenti in città consulta la guida dei trasporti pubblici di Londra. Se oltre al Regent's Canal vuoi esplorare anche il Tamigi hai a tua disposizione diverse possibilità, dai bus fluviali alle crociere turistiche.

Se vuoi visitare Londra ricorda di munirti della Oyster Visitor Card, la tessera ricaricabile che ti permette di viaggiare sui mezzi pubblici della capitale inglese usufruendo di utilissimi sconti e vantaggi.

Con il London Pass invece entrerai in 80 attrazioni turistiche londinesi senza pagare il biglietto. Inoltre eviterai le file all'ingresso di alcuni famosi luoghi d'interesse, come ad esempio lo Zoo di Londra, Hampton Court, la Cattedrale di St Paul, i Kew Gardens e la London Bridge Experience.
 

Viaggiare lungo i canali della Gran Bretagna

Raggiungere Londra in barca può essere lo spunto per progettare un viaggio insolito e avventuroso lungo i canali navigabili della Gran Bretagna.

Per informazioni su percorsi, mappe, eventi, noleggi, attracchi e altro ancora riguardo ai canali d'Inghilterra e Galles consulta il sito web Canal Junction.

Se nel tuo viaggio vuoi includere anche la Scozia allora consulta il sito web Scottish Canals.

Inoltre puoi visitare il sito web della Inland Waterways Association, l'ente senza scopo di lucro che si occupa della conservazione, del recupero e dell'utilizzazione delle via d'acqua del Regno Unito.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Una giornata autunnale nei Kew Gardens, Londra

Una giornata autunnale nei Kew Gardens, Londra

Un viaggio in Gran Bretagna alla scoperta delle location del film di Downton Abbey

Downton Abbey
Un viaggio in Gran Bretagna alla scoperta delle location del film di Downton Abbey

Destination Downton Abbey: Scopri la Gran Bretagna che ha ispirato il film e la serie tv

Highclere Castle
Destination Downton Abbey: Scopri la Gran Bretagna che ha ispirato il film e la serie tv

Cosa fare in un weekend autunnale a Liverpool?

Liverpool Albert Dock
Cosa fare in un weekend autunnale a Liverpool?

Cosa fare in un weekend autunnale a Chester?

Chester
Cosa fare in un weekend autunnale a Chester?