Informazioni sul virus Covid-19 e i viaggi nel Regno Unito

Know Before You Go: Guida per viaggiare in Gran Bretagna e Irlanda del Nord

Aggiornato al: 26/02/2021

In questo momento ci sono restrizioni e lockdown in diverse parti della Gran Bretagna e la quarantena è ancora richiesta per alcuni visitatori internazionali, compreso chi arriva dall'Italia,  e per coloro che tornano in Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall’estero. Per questo motivo, ti consigliamo di controllare le ultime indicazioni del governo e i consigli riguardanti il tuo viaggio in Gran Bretagna, in modo di essere aggiornato con le ultime informazioni prima di partire.

Tieni presente che Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord attualmente hanno linee guida, consigli e tempistiche diverse per l'emergenza covid e la riapertura del settore turistico. Lockdown locali e nazionali vengono implementati in Gran Bretagna e Irlanda del Nord con restrizioni e tempistiche diverse. Per ulteriori informazioni su aree specifiche, consultare le pagine governative pertinenti.

Tutti i corridoi di viaggio con il Regno Unito sono al momento sospesi. Nuove misure che prevedono tamponi COVID-19 e quarantene sono in vigore per tutti gli arrivi internazionali nel Regno Unito. Le misure potrebbero non essere le stesse in tutto il Regno Unito, quindi assicurati di visitare i link qui sotto per controllare le ultime misure in vigore in ciascuna nazione:

 

Queste nuove misure sono state introdotte per evitare il diffondersi di nuove varianti di Coronavirus nel Regno Unito.

Il governo del Regno Unito riconosce l'importanza dei viaggi e del turismo internazionale ed è desideroso di trovare modi per lavorare a stretto contatto con l'industria turistica per allentare le restrizioni sui viaggi internazionali in modo graduale e sostenibile. Il primo ministro ha annunciato la scorsa settimana (22 febbraio) una task force che svilupperà un quadro che possa facilitare maggiori viaggi in entrata non appena sarà il momento giusto.
A seguito del report che la Task force preparerà per aprile, il governo deciderà quando potranno riprendere i viaggi internazionali. Per l’Inghilterra, non sarà prima del 17 maggio 2021. Il governo del Regno Unito sta lavorando a stretto contatto con le amministrazioni devolute. Stanno definendo approcci per l'allentamento delle misure restrittive per Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

Non vediamo l'ora di darti nuovamente il benvenuto nel Regno Unito non appena possibile e continueremo ad aggiornare questa pagina con le notizie non appena le riceveremo.
 

Inghilterra

È stata pubblicata una "tabella di marcia" che delinea le fasi di allentamento delle restrizioni in Inghilterra. Si tratta di un approccio in quattro fasi, la prima che inizierà lunedì 8 marzo. Ci saranno un minimo di cinque settimane tra ogni fase: quattro settimane affinché i dati riflettano i cambiamenti nelle restrizioni, seguite da sette giorni di preavviso a riguardo delle restrizioni da allentare. La progressione attraverso ogni fase sarà basata su quattro test.

La prima apertura di alcuni servizi legati all’ospitalità all'aperto e self-catering (fase 2) sarà il 12 aprile. Per quanto riguarda le attrazioni al coperto, l'ospitalità e altri alloggi, insieme ad alcuni eventi aziendali ed eventi di spettacolo (con limitazioni della capacità) (fase 3) la data sarà il 17 maggio. I viaggi internazionali non saranno consentiti almeno fino al 17 maggio.

Fase 4 - non prima del 21 giugno - la speranza in questa fase è di riaprire ciò che resta, come nightclub e luoghi di intrattenimento per adulti. Si spera, inoltre, di revocare le restrizioni sui contatti sociali e sui grandi eventi che si applicano nella fase 3. Ciò è soggetto al risultato dell’Events Research Programme e ci sarà revisione delle misure di allontanamento sociale.

Nei prossimi mesi, il governo condurrà una revisione anche su quanto segue:

  • Distanziamento sociale e uso delle mascherine
  • La ripresa dei viaggi internazionali: un successore della Global Travel Task Force riferirà entro il 12 aprile in che modo si potranno pianificare i viaggi per l'estate.
  • Certificazione dello status COVID per consentire la riapertura delle attività, con attenzione alla discriminazione e alla privacy di tutti.
  • La possibilità di ritorno dei grandi eventi.

 

Scozia

Il governo scozzese ha pubblicato la sua tabella di marcia per l'allentamento delle restrizioni. Il quadro strategico aggiornato definisce un approccio graduale. Ci sarà un intervallo di almeno tre settimane tra ogni allentamento delle restrizioni per valutare l'impatto dei cambiamenti rispetto a sei indicatori

Le prime tre fasi sono incentrate sul ritorno dell'istruzione. La fase 4 (non prima del 26 aprile) è la fase in cui ci sarà prevista la graduale ripertura a livello economico: riguarderà esercizi di vendita al dettaglio non essenziale, ospitalità e servizi come palestre e parrucchieri. Maggiori dettagli saranno disponibili a metà marzo.

 

Galles

Il 19 febbraio, il primo ministro Mark Drakeford ha annunciato che il Galles rimarrà al livello di allerta 4, con una revisione entro tre settimane. A questa pagina puoi trovare maggiori informazioni. 

 

Per entrare in Gran Bretagna e l'Irlanda del Nord da qualsiasi paese, devi compilare il modulo di localizzazione dei passeggeri per il servizio sanitario nazionale. Le informazioni richieste sono le seguenti.

  • Informazioni di contatto
  • Dettagli di viaggio (numero di volo, indirizzo in Gran Bretagna…)
  • Passaporto o documento di identificazione

 

Il form va compilato online e inviato non prima di 48 ore dall’arrivo in Gran Bretagna.
 

Dopo aver compilato il modulo

Dopo aver completato e inviato il modulo, riceverai una email di conferma con un documento allegato. Prima di arrivare al controllo di confine, devi:

  • Stampare il documento
  • O scaricare il documento sul tuo telefono.

Dovrai mostrare questo documento quando arriverai in Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Gli agenti della polizia di frontiera scansioneranno il QR code nella parte superiore di questo documento per verificare che il modulo sia stato completato correttamente.

Per ulteriori informazioni, incluso cosa fare se si sviluppano sintomi di coronavirus durante il viaggio e come compilare il modulo se si viaggia con qualcuno di età inferiore ai 18 anni, visita la pagina ufficiale del governo.

Il 26 febbraio, VisitBritain ha annunciato che le attività turistiche nel Regno Unito registrate nel programma "We're Good To Go" possono ora ricevere automaticamente il timbro internazionale "Safe Travels" del World Travel & Tourism Council (WTTC).

Aderire al programma We're Good To Go, lanciato lo scorso anno da VisitEngland in collaborazione con gli enti del turismo dell'Irlanda del Nord, della Scozia e del Galles, significa che le aziende possono dimostrare di aderire alle rispettive linee guida del governo e della salute pubblica, che hanno effettuato una valutazione del rischio COVID -19 e hanno preso tutte le misure di sicurezza richieste per accogliere visitatori, quando possibile. We’re Good To Go è stato riconosciuto dal WTTC come conforme ai protocolli sanitari e igienici internazionali standardizzati e per il ruolo nel sostenere la ripresa del settore turistico del Regno Unito.

Il timbro WTTC ti consente di riconoscere le destinazioni in tutto il mondo che hanno adottato protocolli standardizzati globali, in modo da poter sperimentare "viaggi sicuri".

VisitBritain sta coordinando l'emissione timbri Safe Travels nel Regno Unito, per conto del WTTC, per le aziende registrate al suo schema We’re Good To Go in modo che tu possa visitarle con fiducia.

Scopri di più su visitbritain.com e ricorda di cercare il marchio sui singoli siti web dei luoghi che vorrai visitare quando pianifichi online il tuo futuro viggio. La nostra mappa interattiva mostra tutte le attività turistiche e ricettive che hanno il marchio, permettendoti di trovare dove sia più sicuro recarsi.

Per rendere le tue giornate il più piacevoli possibile, ti invitiamo a pianificare il tuo viaggio in anticipo e controllare tutte le informazioni sulle strutture e le attrazioni importanti,  così come sui nostri grandi spazi aperti. Per assicurarti che stiamo facendo tutti la nostra parte per farti viaggiare in modo responsabile e sicuro, ecco alcuni consigli generali per semplificare la pianificazione:

 

  • Tieni presente che ci potrebbero essere lockdown locali  implementati in aree diverse in momenti diversi. Assicurati, quindi, di controllare la mappa interattiva delle restrizioni di blocco prima di viaggiare.
  • Quando pianifichi il tuo viaggio, controlla che i servizi importanti, come servizi igienici e parcheggi, siano aperti prima del viaggio, in modo da non essere colto di sorpresa. Puoi trovare informazioni sui bagni pubblici aperti in Gran Bretagna e Irlanda del Nord su Lockdown Loo.
  • Se hai in mente di visitare un'attrazione, controlla online se sia necessario prenotare in anticipo una fascia oraria per il tuo ingresso.
  • In Gran Bretagna e Irlanda del Nord, per legge, è necessario indossare la mascherina in ogni momento quando utilizzi i mezzi pubblici come autobus, treni, taxi e minicab, a meno che tu non sia esentato da farlo.
  • Altri luoghi, in cui è necessario indossare una protezione sul viso che copra naso e bocca, variano da nazione a nazione e dovresti controllare le specifiche disposizioni per ogni paese, a seconda di quello che tu voglia visitare: Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord.
  • Se viaggi in aereo, all'arrivo potrebbe essere richiesto di indossare la mascherina all'interno del terminal dell'aeroporto. Ti verrà consigliato di utilizzare il check-in online ove possibile e ridurre al minimo il bagaglio a mano. Saranno previste anche indicazioni sul distanziamento sociale, in linea con le regole specifiche per ogni nazione.
  • Mantieniti a due metri di distanza da chiunque non abiti con te: questo non vale solo per quando si cammina, ma anche per correre, andare in bicicletta e stare seduti. Nota: in Scozia, Galles e Irlanda del Nord il distanziamento sociale richiesto è di due metri. In Inghilterra, devi mantenere la distanza di due metri da chiunque non abiti con te ove possibile, altrimenti devi mantenere la distanza di un metro e prendere ulteriori precauzioni (come ad esempio indossare una mascherina o aumentare la ventilazione del locale). Per ulteriori informazioni, consultare i siti web pertinenti per ciascuna nazione.
  • Alcuni posti possono essere estremamente popolari, quindi perché non pianificare di uscire dai sentieri battuti e scoprire un gioiello britannico meno conosciuto?
  • Assicurati di avere una carta di credito; attualmente molti punti vendita accettano solo pagamenti contactless.  

Informazioni governative ufficiali

Per avere informazioni governative sempre aggiornate e consigli specifici su come viaggiare in modo responsabile in ciascuna delle quattro nazioni, visitare:

 

Lockdown locali

Per informazioni sulle attuali condizioni di lockdown in Gran Bretagna e Irlanda del Nord, visitare il sito del Governo di ciascuna nazione.

Se pensi di avere i sintomi del coronavirus, dovresti comporre il numero 111 per accedere alla linea di assistenza del NHS per avere dei consigli. Chiama da un telefono fisso se hai un cellulare italiano. Il numero gratuito per non emergenze è disponibile 24 ore su 24. È possibile trovare la guida sanitaria più recente per ogni singola nazione nelle pagine dedicate a ogni nazione: Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

I reparti ospedalieri per incidenti ed emergenze (A&E) in Gran Bretagna forniscono cure per vere emergenze potenzialmente letali. Se hai bisogno di assistenza o consulenza medica in una situazione non pericolosa per la vita, dovresti chiamare il 111 per accedere al servizio NHS 111.

I viaggiatori stranieri potrebbero dover pagare le cure ospedaliere che ricevono e tutti i visitatori sono vivamente invitati a assicurarsi di avere un'adeguata copertura assicurativa prima del viaggio. Qualsiasi test e trattamento del coronavirus non comporterà alcun addebito.

Dovresti chiamare il 999 in caso di emergenza per metterti in contatto con la polizia, i vigili del fuoco e i servizi di ambulanza, nonché la guardia costiera. Dovrai indicare di quale servizio hai bisogno. Tramite questo numero è possibile accedere anche ad altri servizi come il soccorso alpino e il servizio volontario di guardia costiera britannico, il Royal National Lifeboat Institute.

Le chiamate sono gratuite da qualsiasi telefono, ma dovrebbero essere effettuate solo in casi di vera emergenza.

Se ti sei perso, chiedi assistenza a un agente di polizia: sono cortesi e disponibili. Gli agenti che dirigono il traffico possono anche essere in grado di aiutarti con le indicazioni stradali. Se sei stato vittima di un crimine, contatta la polizia chiamando il 999 o il 101 per non emergenze.

Gli agenti di supporto della comunità lavorano a fianco della polizia e possono anche fornire consulenza e informazioni, oltre a indicazioni varie.

Viaggiare con il trasporto pubblico – mascherine           

Ricorda sempre che in Gran Bretagna e Irlanda del Nord occorre indossare la mascherina per legge quando usi i mezzi pubblici come autobus, treni, taxi e minicab, a meno che tu non sia esentato dal farlo. La mascherina deve coprire naso e bocca.

Le regole riguardanti l'uso di mascherine in altri luoghi, inclusi aeroporti e nodi di trasporto pubblico, differiscono da nazione a nazione. Per ulteriori informazioni, visita i siti web di ogni nazione: Inghilterra, Scozia, Galles o Irlanda del Nord.

Aeroporti

L'aeroporto di London Heathrow si trova a circa 15 miglia a ovest del centro di Londra e ha collegamenti con la stazione di Paddington tramite l'Heathrow Express, che impiega 15-20 minuti, o tramite la linea Piccadilly della metropolitana.

L'aeroporto di London Gatwick si trova a 30 miglia a sud del centro di Londra. Si può raggiungere con il Gatwick Express, che porta i passeggeri alla stazione di London Victoria in soli 30 minuti. I servizi Thameslink e Southern forniscono collegamenti da diverse zone di Londra.

L'aeroporto di London Stansted si trova a 40 miglia a nord-est di Londra. Lo Stansted Express parte dalla stazione di Liverpool Street e impiega circa 50 minuti. Ci sono anche dei servizi di autobus vanno dall'aeroporto dalle principali stazioni di Londra.

Il London City Airport si trova a nove miglia a est del centro di Londra, con collegamenti alla rete metropolitana tramite la Docklands Light Railway (DLR) che raggiungono l’aeroporto in soli 22 minuti.

L'aeroporto di London Luton si trova a 30 miglia a nord di Londra ed è servito regolarmente dai mezzi pubblici dalle principali zone di Londra. Dal Luton Airport Parkway c’è una naveta che conduce direttamente in Aeroporto.

L'aeroporto di Birmingham si trova a circa otto miglia dal centro città ed è collegato alla stazione ferroviaria di Birmingham tramite l'AirRail Link. Per arrivare in centro città si impiegano circa 20 minuti.

L'aeroporto di Manchester si trova a circa nove miglia a sud del centro città, con servizi ferroviari diretti per la stazione di Manchester Piccadilly che impiegano circa 20 minuti. I servizi regolari di autobus e tram forniscono un'alternativa.

Il John Lennon Airport di Liverpool si trova a sette miglia a sud-est del centro di Liverpool, con servizi regolari di treni e autobus che impiegano circa 40 minuti.

L'aeroporto di Cardiff funge da gateway internazionale per il Galles e si trova a circa 30 minuti dal centro della città, servito dal Cardiff Airport Express e dai treni dalla Rhoose Station.

L’aeroporto di Bristol si trova a circa 10 miglia dal centro della città ed è raggiungibile grazie a varie linee di autobus, tra cui l’Airlink che impiega circa una mezz’ora.

L'aeroporto di Edimburgo è situato a ovest della capitale scozzese, con collegamenti regolari in tram e autobus per il centro città che impiegano circa 35 minuti.

L'aeroporto di Glasgow si trova a otto miglia a ovest della città, con il servizio di autobus Glasgow Airport Express che porta i viaggiatori al centro della città in soli 15 minuti.
 

Voli interni in Gran Bretagna

Poiché le distanze sono contenute all'interno del Regno Unito, il viaggio aereo interno non è essenziale, ma è una buona opzione se vuoi risparmiare tempo per coprire tratte lunghe come quelle da Londra alla Scozia. Le compagnie che effettuano voli interni includono British Airways, EasyJet, Ryanair e Aer Lingus.
 

National Express

National Express ha introdotto una serie di misure di sicurezza e fa parte delle aziende con marchio "We're Good To Go". I loro autobus forniscono collegamenti diretti tra i principali aeroporti (Londra Heathrow, Gatwick e Stansted, Luton, Birmingham, Liverpool, Manchester, Coventry, East Midlands e Bristol) e molte città della Gran Bretagna. National Express ha anche un servizio regolare tra Gatwick e Heathrow e di solito sono un'alternativa più economica alla ferrovia.

La Gran Bretagna e l'Irlanda del Nord hanno lasciato l'UE e il periodo di transizione è terminato il 31 dicembre 2020. Non vediamo l'ora di accoglierti nuovamente e desideriamo informarti che dal 1 gennaio 2021 ci sono nuove regole per tutti coloro che desiderano visitarci dall'estero. Per ulteriori dettagli, consulta il sito web ufficiale del governo o consulta la nostra pagina visitare il Regno Unito dopo la Brexit. Ci saranno anche nuove regole per tutti coloro che desiderano lavorare e studiare in Gran Bretagna e Irlanda del Nord, come parte di un nuovo sistema di immigrazione a punti per i cittadini dell'UE. Se desideri avere ulteriori informazioni, visita il sito www.gov.uk