Cosa si mangia in Galles?

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Wednesday 12 June 2019

Sono molte le ragioni per un viaggio in Galles: la primavera, per esempio potrebbe essere il periodo giusto per molti motivi e siamo qui pronti a elencarne alcuni. In primis, la primavera è la stagione della fioritura dei narcisi, il fiore simbolo del Galles. Non importa che si tratti di giardini curati o boschi selvaggi: quella moltitudine di teste gialle che oscillano al vento è un qualcosa di speciale. I più sportivi potranno apprezzare, proprio nelle prime settimane di Marzo, le partite del Sei Nazioni che hanno come "palcoscenico" il Principality Stadium di Cardiff. Un terzo motivo ci porta dritti al primo giorno di Marzo: il Galles festeggia il suo patrono, San Davide. Le strade di Cardiff (ma non solo)si trasformano in un qualcosa di colorato e unico. Un ultimo motivo? Sicuramente la gastronomia gallese. Ti sei mai chiesto che cosa si mangi di tipico in Galles?

Galles: la gastronomia tra mare e terra

Diciamo la verità: quando pensiamo a cosa si mangia in Gran Bretagna, ci vengono in mente quantità enormi di fish & chips croccanti o, se pensiamo più alla Scozia, immaginiamo tutti piatti di Haggis. Per non parlare delle grandi quantità di scone e sandwich da assaporare con un buon afternoon tea. La Gran Bretagna è un'isola vasta e, proprio come accade per la nostra Italia, la cucina regionale è diversa e i piatti differiscono da Nord a Sud. La cucina del Galles è principalmente di ispirazione contadina e popolare. I piatti richiamano sicuramente una terra dove la vita non è stata facile. Pronto per questo viaggio gastronomico in Galles?

Il Laverbread

Welsh Laverbread

Iniziamo da uno street food: si chiama Laverbread ed è un preparato fatto con le alghe. Già, le alghe del mare. Queste vengono cotte e poi mescolate con l'avena per formare una sorta di composto da poter usare sia come piatto principale che come companitico. Ai giorni nostri non si soffre più la fame da quelle parti ma, in un passato anche non troppo lontano (parliamo dei tempi della Prima Guerra Mondiale) il laverbread è stato la salvezza di molti degli abitanti delle isole britanniche. Dove puoi trovarlo? Prova al mercato centrale di Cardiff o a quello di Swansea.

Il Cawl

Cawl

Si pronuncia "caul" perché la W in Gallese è una U e altro non è che una zuppa. Cawl, infatti, è la parola gallese per soup. Il Cawl viene preparato, ovviamente, con ortaggi di stagione o, come si faceva una volta, con quello che c'è. Non ti sarà difficile trovarlo sui menù di molti pub e sulle blackboard dei mercati principali di tutto il Galles. Pensa che c'è anche chi ordina un Cawl per colazione

Le Welsh Rarebit

Ecco un qualcosa che potrebbe allietare un pic-nic primaverile in giro per qualche area naturale del Galles. Questa nazione vanta di parchi naturali bellissimi e un sacco di percorsi per gli amanti del trekking. Le Welsh Rarebit non sono altro che pane tostato con del formaggio fuso, solitamente di produzione locale. Sono un qualcosa di semplice e molto gustoso allo stesso tempo. Il nome deriva da trascrizioni errate dal gallese. Non è dato sapere quale fosse la parola di partenza.

I porri

Welsh Leek

In Gallese si usa la stessa parola per dire narciso e porro. Si tratta di Cehninen. Ecco perché questi due elementi tipici della primavera sono entrambi simbolo del Galles. I porri si trovano comunemente in molti piatti gallesi ma c'è un giorno in cui sono più protagonisti di altri: si tratta proprio del 1 Marzo, festa di San Davide. La tradizione di questa celebrazione vuole, soprattutto in ambito di goliardia universitaria, che si mangi il porro crudo bevendo Real Ale gallese

Le Welsh Cake

Terminiamo questo breve viaggio nella gastronomia gallese con qualcosa di dolce. Le scone stanno all'Inghilterra come le Welsh cake stanno al Galles. Troverai questi dolcetti, solitamente da assaggiare con l'afternoon tea, anche con il nome di bakestone. Sono delle mini tortine che, a tratti, possono ricordare una scone poco lievitata e dal forte sentore di burro. Provale! 

 

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Alice's Day: un viaggio nei luoghi legati ad Alice nel paese delle meraviglie

Luoghi di Alice nel paese delle meraviglie
Alice's Day: un viaggio nei luoghi legati ad Alice nel paese delle meraviglie

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

La North Coast 500: un roadtrip da sogno in Scozia!

I luoghi da non perdere se ami la musica

Street art, Brick Lane
I luoghi da non perdere se ami la musica

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles Centrale

Harlech Castle, Wales
Itinerario di viaggio per scoprire il Galles Centrale

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles del Sud

Itinerario di viaggio per scoprire il Galles del Sud