I luoghi da vedere in Inghilterra se ami le Sorelle Brontë

by Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori
Monday 30 November 2020

Tutti conosciamo Emily e Charlotte Brontë e i loro capolavori letterari. Cime Tempestose e Jane Eyre sono entrati nell’Olimpo della letteratura mondiale. C’era una terza Brontë, Anne. Si dice che avesse ancora più talento letterario delle sorelle ma la salute cagionevole la strappò per prima da questo mondo. I luoghi legati alle sorelle Brontë si trovano maggiormente tra il Nord dell’Inghilterra. Mettiti comodo perché stiamo per raccontarti i luoghi da visitare per ritrovare la vita delle sorelle Brontë e quelli che hanno ispirato i loro romanzi.

Qualche parola sulle sorelle Brontë

Emily e Charlotte Brontë non hanno di certo bisogno di presentazioni. Vissero nel nord dell’Inghilterra nella prima metà del 1800. I loro libri vengono spesso accostati, per genere, a quelli di Jane Austen ma sono di oltre trent’anni successivi. La vita della famiglia Brontë è mai stata facile e le nostre care sorelle lo sapevano bene. Vissero nelle Yorkshire per gran parte della loro vita ma viaggiarono anche per passare del tempo a Bruxelles per imparare il francese. Pubblicarono i loro libri con degli pseudonimi maschili perché era più conveniente all’epoca. Sia Charlotte che Emily morirono presto e non videro mai il grande successo delle loro opere. Jane Eyre è un libro che è stato capace di ispirare molti altri successi letterari. Cime Tempestose, infine, è uno dei testi letterari con i maggiori adattamenti cinematografici e televisivi.

I luoghi delle sorelle Brontë e dei loro libri

Per scrivere questo post e raccontarti i luoghi in cui ritrovare l’atmosfera dei libri delle Sorelle Brontë prendiamo sia Cime Tempestose che Jane Eyre come perfette guide di viaggio. Aggiungeremo poi il posto dove realmente Charlotte ed Emily hanno vissuto. Quello che devi aspettarti è un viaggio in Inghilterra, nel nord del paese, che può benissimo iniziare da città come Manchester o Leeds e terminare a Sheffield.

I luoghi di Jane Eyre

Senza fare troppo spoiler, possiamo dirti che Jane Eyre è più una storia di fantasmi – reali o immaginati – che una storia d’amore. Un errore di valutazione che viene spesso commesso, infatti, parlando di sorelle Brontë è pensare che abbiano scritto storie d’amore. Non è proprio così. Jane Eyre, nello specifico, che poggia la sua base proprio nell’esperienza di Charlotte Brontë come istitutrice, racconta ben altro che l’amore. La nostra cara Jane, infatti, pronuncia delle frasi pazzesche sull’indipendenza femminile. Detto questo, dov’è ambientato? Il luogo è totalmente fictional e quindi inventato dalla scrittrice ma molti sono concordi nel dire che sia il Peak District National Park il posto da visitare per ritrovare quelle atmosfere. Stanage Hedge è senza dubbio il luogo in cui più sarebbe bello rileggere Jane Eyre. Questo meraviglioso pezzo di Peak District National Park fa bella mostra di sé anche nell’adattamento cinematografico di Jane Eyre interpretato, tra gli altri, da Michael Fassbender.

I luoghi di Cime Tempestose

Benché, evidentemente, ci sia un amore alla base di Cime Tempestore, ecco un’altra storia davvero di grande impatto, al di là del sentimento. Emily Brontë rende il paesaggio dello Yorkshire un altro grande personaggio del romanzo. La brughiera, infatti, ha davvero un ruolo proprio all’interno della storia. Di quale brughiera si parla? Senza dubbio quella intorno a Haworth, il paese dove la famiglia Brontë viveva. Il luogo da raggiungere, a piedi, è Top Whitens (o Top Whitins), dove troverete una vecchia fattoria in rovina. Quel luogo è ciò che più può assimigliare al paesaggio attorno a Wuthering Heights, la residenza raccontata nel libro. La presenza del vento è assicurata.

I luoghi delle Sorelle Brontë

È proprio Haworth il luogo da visitare in Inghilterra per ritrovare la vera vita della famiglia Brontë, con tutte le sue vicende. Il piccolo paese dello Yorshire si raggiunge partendo da Leeds: in questa città ci sono, infatti, i treni su cui viaggiare fino a Keighley. Da lì si prende un autobus. Una volta a Haworth, i luoghi principali da visitare sono tre. Ti consigliamo di iniziare dal Brontë Parsonage Museum, il museo dedicato alla famiglia che si trova all’interno della casa in cui vissero tutti. Da lì si passa, nel giro di una breve passeggiata, alla Chiesa di St.Michael and All Angels, dove il padre di Anne, Charlotte ed Emily faceva il parroco. Lì c’è anche la tomba della famiglia Brontë. Passando dal sacro al profano, il posto dove concludere una camminata nel nome delle Brontë è senza dubbio il The Black Bull, il pub in cui il fratello delle scrittrici (che si chiamava Branwell e che ha ispirato – si dice – il personaggio di Heathcliff) era solito trascorrere le serate tra fiumi di alcool.

 

Autore

Gianluca Vecchi & Giovy Malfiori

Consulenti di Web Marketing e Comunicazione per lavoro, Blogger innamorati della Gran Bretagna per passione.

Sito web | Vedi tutti i post di questo autore

Nuovi articoli

Da Edimburgo a Londra, nel nome di Sherlock Holmes e Arthur Conan Doyle

Da Edimburgo a Londra, nel nome di Sherlock Holmes e Arthur Conan Doyle

Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Arbres en fleurs devant une maison sur Stanley Crescent, Notting Hill, Londres.
Alla scoperta della Notting Hill da fotografare

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Itinerari di viaggio in Inghilterra: 120 km nel nome dell’Ispettore Barnaby

Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri

La statua di Boudicca sul Wrestminster Bridge
Un viaggio in Gran Bretagna in compagnia di eroi storici e condottieri

Un Picnic in vero stile British a casa tua

Picnic at home several dishes on a table
Un Picnic in vero stile British a casa tua

Iscriviti alla nostra newsletter