Viaggiare in Gran Bretagna

Viaggiare in città

Il modo migliore per esplorare le città britanniche è a piedi: comunque muoversi nelle aree urbane del Regno Unito utilizzando i mezzi pubblici è comodo ed economico.

Nel nostro Paese il trasporto pubblico urbano è efficiente e può risultare perfino divertente. Le grandi città tendono ad avere i servizi più capillari e affidabili, ma in genere la qualità è di alto livello ovunque. A Londra, Newcastle e Glasgow c'è anche la rete metropolitana sotterranea, mentre altre città come Edimburgo, Manchester, Nottingham e Blackpool dispongono di una rete tranviaria. Tieni presente che in caso di bisogno i taxi sono sempre una valida alternativa. Se possibile cerca di evitare le classiche ore di punta, cioè dalle 07:30 alle 09:30 e dalle 16:30 alle 19:00, quando i mezzi sono affollatissimi.
 

Muoversi in città con l'autobus

  • Nel Regno Unito troverai autobus urbani progettati in diverse configurazioni e dimensioni. Tra i mezzi in circolazione ci sono quelli a due piani (i famosi double-decker), quelli più piccoli a un solo piano (single-decker), e i nuovi Routemaster a due piani, che sono operativi a Londra e che sono provvisti di porte nella parte anteriore, centrale e posteriore. L'unica tratta di Londra su cui vengono ancora utilizzati i vecchi Routemaster con retro aperto è la Heritage Route 15: essa collega la Torre di Londra a Trafalgar Square, passando per la Cattedrale di St Paul. In genere i biglietti per gli autobus urbani si acquistano direttamente sul mezzo, e i conducenti hanno il compito sia di vendere i tagliandi che di controllare pass e abbonamenti.
     
  • A Londra non è possibile pagare in contanti su nessun autobus urbano: dovrai invece utilizzare carta di credito o bancomat contactless (se si utilizzano carte estere possono essere applicati costi aggiuntivi), oppure dovrai acquistare la Visitor Oyster Card, una carta elettronica ricaricabile il cui credito viene scalato ogni volta che la si utilizza. Quando sali a bordo di un autobus londinese, appoggia la Visitor Oyster Card sul lettore e il costo del viaggio sarà detratto automaticamente dalla carta. Se utilizzi i mezzi pubblici londinesi per un solo giorno una London Travelcard giornaliera è la soluzione ideale. Entrambe le carte possono essere utilizzate sui treni della metropolitana, sui treni locali e sugli autobus urbani, e sono disponibili presso le stazioni della metropolitana, i centri d'informazione e tutti i negozi che espongono il simbolo Oyster di colore blu. Le carte possono essere acquistate online prima di partire per la Gran Bretagna sui siti web VisitBritain Shop, Transport for London e Visit London.
     
  • Nella maggior parte delle altre località britanniche puoi acquistare i biglietti dal conducente quando sali a bordo di un autobus, mentre le grandi aree urbane e/o le regioni hanno propri pass e abbonamenti che sono validi su tutti i trasporti pubblici all'interno della rispettiva area. In alcuni casi il trasporto pubblico su certi percorsi è gratuito, come ad esempio il servizio Metroshuttle nel centro di Manchester.
     
  • I servizi notturni sono forniti nelle grandi città dalle 23:00 circa fino alle 06:00. A Londra gli autobus notturni sono contrassegnati con il prefisso “N”, e la maggior parte passa per Trafalgar Square.
     
  • Se desideri salire su un autobus solleva il braccio quando il mezzo si avvicina. Per scendere suona il campanello una sola volta prima della tua fermata. Le destinazioni sono indicate sulla parte anteriore del bus. Se non sei sicuro della fermata, chiedi all’autista se può avvisarti e rimani vicino a lui al piano inferiore, oppure chiedi aiuto a qualche passeggero. Tieni sempre biglietto, card o abbonamento a portata di mano fino alla fine della tau corsa, nel caso in cui un controllore salga a bordo: chi non esibisce un biglietto valido può essere multato sul posto.
     
  • Per conoscere gli orari od ottenere informazioni complete e aggiornate sul trasporto pubblico in Gran Bretagna, puoi rivolgerti agli uffici turistici locali oppure alle stesse aziende dei trasporti.
     

Muoversi in città con l'auto

  • Usare l'auto nelle città del Regno Unito è sempre meno consigliabile, perché oltre a essere impegnativo può risultare anche costoso, a causa dei pedaggi urbani e dei parcheggi a pagamento.
     
  • Londra, nello specifico, prevede un pedaggio giornaliero noto come Congestion Charge (letteralmente Tassa sull'Ingorgo): se guidi o parcheggi all’interno della zona della sua applicazione, dal lunedì al venerdì (dalle 07:00 alle 18:00) ti verrà addebitata una tassa di £ 11,50, che dovrai pagare online prima della mezzanotte del giorno stesso. Fai attenzione perché il mancato pagamento comporta una consistente multa. Anche il parcheggio nel centro della capitale è strettamente controllato al fine di prevenire porblemi di traffico.
     
  • Sistemi simili sono al vaglio anche in altre città britanniche per tenere le auto fuori dai centri urbani.
     

Muoversi in città con il taxi

  • Nelle grandi città, i taxi sono disponibili presso le apposite piazzole e le stazioni ferroviarie. Inoltre è possibile prenotare un radio taxi con il telefono. Puoi trovare i relativi numeri di telefono consultando gli elenchi telefonici oppure chiedendo nei pub, nei ristoranti, negli hotel e in altri esercizi pubblici.
     
  • I prezzi normalmente sono regolamentati. Se sali a bordo di un taxi e non vedi il tassametro, chiedi sempre il prezzo della corsa prima di iniziare il viaggio. Per sicurezza puoi chiedere informazioni sui taxi e le loro tariffe presso l'ufficio turistico locale.
     
  • I famosi Black Cab (taxi neri) di Londra sono una vera istituzione e un simbolo della città: non puoi assolutamente rinunciare a farci un giro. Questi sono i taxi più sicuri da prendere, poiché tutti gli autisti hanno superato prove molto rigorose: quelli provvisti di regolare licenza espongono l’insegna “For hire”, che è illuminata quando sono liberi. Tutti i black cab sono accessibili agli utenti in sedia a rotelle. La mancia, anche se non è obbligatoria, è sempre molto gradita (se non attesa...) dai conducenti e dovrebbe essere pari a circa il 10-15 % per cento della tariffa.
     
  • I minicab (mini taxi) con regolare licenza sono un’alternativa più economica rispetto ai taxi neri e devono essere prenotati per telefono: gli alberghi possono fornirti i recapiti delle compagnie di taxi locali, e spesso li possono chiamare per te. A Londra e in molte altre località del Regno Unito puoi anche utilizzare il servizio Uber, che tramite una app per dispositivi mobili trova il taxi disponibile più vicino.
     

Muoversi in città con il tram

  • I tram sono sempre più utilizzati in tutto il Regno Unito: essi sono mezzi di trasporto comodi, efficienti e soprattutto ecologicamente sostenibili come consumo energetico.
     
  • Uno dei migliori sistemi tranviari del Paese è il Metrolink di Manchester. La linea tranviaria di Blackpool, che risale al 1885, è una delle più antiche e famose del mondo.
     

Muoversi in metropolitana a Londra, Newcastle e Glasgow

  • La rete metropolitana sotterranea di Londra, nota come The Tube, conta più di 270 stazioni, ognuna delle quali è contrassegnata con il famoso logo circolare della London Underground.
     
  • Le uniche altre città con un sistema di trasporto simile sono Newcastle e Glasgow. La rete metropolitana di Newcastle ha linee sotterranee limitate al centro, mentre la rete metropolitana di Glasgow si sviluppa ad anello attorno ad esso.
     
  • I treni della metropolitana di Londra sono operativi tutti i giorni, tranne che a Natale, dalle 05:30 circa fino a poco dopo la mezzanotte, mentre alcune linee funzionano attualmente 24 ore su 24. La domenica e nei giorni festivi le corse sono meno frequenti, tuttavia viene sempre garantito un servizio puntuale e soddisfacente. Naturalmente nelle ore di punta i convogli di The Tube possono essere molto affollati: tienilo presente nell'organizzare i tuoi spostamenti in città.
     
  • Durante i fine settimana, su alcune linee della metropolitana londinese è attualmente attivo un servizio notturno che consente di spostarsi tra il centro e la periferia. Si tratta di un servizio relativamente nuovo, pertanto controlla il sito web di The Tube per eventuali cambiamenti.
     
  • Le linee della metropolitana di Londra sono identificate con colori diversi. Le relative mappe sono affisse presso ogni stazione della metropolitana, mentre le mappe della sezione centrale vengono esposte in ogni treno. La maggior parte dei viaggi in metro tra le destinazioni centrali londinesi richiede uno o due cambi di linea. Se ti dovessi perdere, chiedi aiuto agli altri passeggeri: i londinesi, come in genere tutti i britannici, sono sempre pronti a dare una mano a chi ne ha bisogno.
     
  • I biglietti della metropolitana di Londra si acquistano presso le stazioni. Tuttavia, per maggiore comodità e per risparmiare sul prezzo delle corse ti consigliamo di usare la Visitor Oyster Card, una carta elettronica prepagata che può essere utilizzata su tutti i mezzi di trasporto pubblico della capitale. Le Visitor Oyster Card possono essere acquistate anche dall'estero. In alternativa puoi anche acquistare una London Travelcard, biglietto cartaceo a limite di tempo e zona, utilizzabile su tutti i mezzi di trasporto pubblico di Londra. Per pagare il biglietto in metropolitana è possibile utilizzare anche bancomat e carte di credito.
     

Muoversi in città a piedi

  • Una volta che ci si è abituati al traffico che procede sulla sinistra, le città della Gran Bretagna possono essere esplorate a piedi in modo sicuro e piacevole. Fai sempre attenzione alle indicazioni e ai cartelli stradali, che ti aiuteranno a capire da quale direzione puoi aspettarti l’arrivo di mezzi motorizzati, biciclette e altri pedoni come te.
     
  • Ci sono due tipi di attraversamento pedonale: le classiche strisce e i semafori con pulsante di chiamata. A un passaggio pedonale le auto devono fermarsi per lasciarti passare, mentre in presenza di semafori con pulsante di chiamata le auto non si fermeranno fino a quando i pedoni non avranno il verde.
     
  • Sempre più città e paesi stanno creando zone a traffico limitato nel centro della città per i pedoni: se visiti Oxford Circus a Londra potrai utilizzare un innovativo incrocio diagonale.
     
  • Per maggiori informazioni consulta il Codice della Strada Britannico per i Pedoni.
     

Muoversi in città con la bicicletta

  • La bicicletta è una delle soluzioni più ecologiche per muoversi in città, e anche i centri più piccoli sono provvisti di punti di noleggio biciclette. Consulta ad esempio i siti web Transport for London - Cycling (per quanto riguarda la capitale) e Cycle Hire (per il resto della Gran Bretagna).
     
  • I ciclisti non possono utilizzare le autostrade o le strade di accesso a queste ultime, né possono transitare su marciapiedi, sentieri o zone pedonali. Molte strade urbane hanno piste ciclabili e semafori distinti per i ciclisti.
     
  • Puoi trasportare una bicicletta sulla maggior parte dei treni: per maggiori informazioni consulta il sito web di National Rail - Cycling & Cyclists.
     
  • Anche se nel Regno Unito il casco non è obbligatorio per i ciclisti, per la tua sicurezza ti consigliamo di indossarlo sempre quando vai in bicicletta.
     
  • Per maggiori informazioni consulta il Codice della Strada Britannico per i Ciclisti oppure il sito web specializzato Cycling UK - What's Legal on Your Bike.